Casapound toglie dall'aula del X municipio la bandiera arcobaleno "Toccherà pure Mattarella"

Casapound toglie dall'aula del X municipio la bandiera arcobaleno Toccherà pure Mattarella
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
17 Maggio Mag 2018 17 maggio 2018

"Ho tolto quella bandiera messa dal M5S che non c'entra nulla e rappresenta soltanto una prevaricazione": spiega Luca Marsella di Casapound

CasaPound contro Movimento 5 Stelle: il match va in onda al X Municipio, più precisamente nell'aula consiliare Massimo Di Somma a Ostia. Con il partito guidato da Di Stefano che rimuove - per mano di Luca Marsella, che lo comunica anche sul suo profilo Facebook - la bandiera arcobaleno.

I motivi

Un gesto che - in un certo senso - sicuramente si oppone alla Giornata internazionale contro l'omofobia. Marsella però precisa i motivi della rimozione forzata del vessilo della pace: "Stamattina entro in aula e trovo la bandiera arcobaleno accanto al tricolore".

Sul profilo pubblico Facebook, il consigliere del partito della tartaruga scrive: "Chiedo cosa significhi e scopro che è semplicemente lì contro estremismi e discriminazioni. Ho tolto quella bandiera messa dal M5S, che in un aula istituzionale non c'entra nulla e rappresenta soltanto una prevaricazione. E basta con queste idiozie, pensiamo ai problemi di Ostia".

E punte i pentastellati: "Se volete dimostrare coraggio domani portate la bandiera della Palestina". Poi chiude il post con una dichiarazione audace: "Prima o poi tolgo pure la foto di Mattarella"

.

Tags

Commenti

Commenta anche tu