Irrilevanza Montante

Irrilevanza Montante
17 Maggio Mag 2018 17 maggio 2018

Certo, molti dubbi vengono sulla stabilità del sistema giudiziario italiano, in particolare siciliano, leggendo le trascrizioni delle intercettazioni del caso Montante di cui abbiamo già indicato i paradossi. Si tratta di considerazioni personali dell'imprenditore, completamente prive di interesse penale: Montante stigmatizza il comportamento dell'allora governatore Rosario Crocetta che aveva azzerato l'ufficio stampa della Regione, mandando a casa 22 giornalisti: «È un cretino... un cogl... di dimensioni cosmiche», dice parlando mentre è in auto con Mariella Lo Bello, assessore nel governo Crocetta, e con Mariagrazia Brandara. Le due donne concordano e l'imprenditore propone, come chiunque potrebbe fare, un parallelo con Renzi: «È pazzesco: un governo si mantiene con la comunicazione. Renzi risolve indirettamente... pirchì Renzi duna i soldi ai giornali». Sostenendo che li dà attraverso «l'Eni, con le Poste, con Finmeccanica, con l'Enel...». Per i magistrati, inoltre, dopo avere spinto Linda Vancheri a dimettersi da assessore alle Attività produttive, Montante si sarebbe attivato con Giorgio Squinzi per farla assumere in Confindustria, raccomandando poi la donna di andare a ringraziare il presidente anche perché sarebbe stata una «cosa che stiamo facendo in punta di piedi per evitare casini». Vorrei capire, dov'è il reato? Non si possono esprimere opinioni su Crocetta e Renzi? Non si può ritenere più adatta una persona, che ha già il potente e remunerativo ruolo di assessore, a lavorare in Confindustria? Per questo è stato arrestato Montante?

Commenti

Commenta anche tu