Una flat tax e "pace fiscale" con i morosi

Una flat tax e pace fiscale con i morosi
17 Maggio Mag 2018 17 maggio 2018

Tassazione a due aliquote confermata. Il contratto prevede un sistema con prelievo al 15 e al 20%, ma non specifica gli scaglioni di reddito. Per le famiglie è prevista una deduzione dl 3.000 euro. Per le imprese una vera flat tax al 15%. La novità dell'ultima versione del documento è che si cita esplicitamente la necessità di sterilizzare gli aumenti dell'Iva. Una dimenticanza pericolosa. Confermata la «pace fiscale» con i contribuenti da ottenere anche con un «saldo e stralcio dell'importo dovuto» da contribuenti morosi. Non un condono, ma «un aiuto ai cittadini in difficoltà». Tra i punti meno combattuti da Lega e M5s l'abolizione dello spesometro e del redditometro, considerati «strumenti anacronistici e vessatori». Confermato il no a «misure tipo patrimoniale». Uno dei timori più forti suscitati dalla maggioranza gialloverde.

Commenti

Commenta anche tu