Via l'obbligo vaccini a scuola, Lorenzin: "Un errore grossissimo"

Via l'obbligo vaccini a scuola, Lorenzin: Un errore grossissimo
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
17 Maggio Mag 2018 17 maggio 2018

Il ministro della Salute condanna il capitolo vaccini nel documento di Lega e M5S

"Se ne assumeranno la responsabilità politica". Non lascia dubbi il commento del ministro alla Salute Beatrice Lorenzin, che parla del contratto tra Lega e Movimento 5 Stelle il giorno dopo l'intesa tra i due partiti e si concentra in particolare su un aspetto: l'abolizione dell'obbligatorità dei vaccini per i bambini che vanno a scuola.

Per la Lorenzin quanto contenuto nel documento programmatico che ora deve passare al vaglio di Salvini e Di Maio è "un grossissimo errore da parte della prossima amministrazione", che va in senso contrario rispetto a quanto fatto finora. "Noi abbiamo messo in sicurezza la popolazione italiana - dice - e questo lavoro non serve solo per oggi ma per i prossimi anni".

"L’unica arma che abbiamo è la vaccinazione - aggiunge ancora il ministro Lorenzin - e l’obbligatorietà ha sicuramente contribuito ad alzare il tasso di immunizzazioni come mai era stato fatto negli ultimi 20 anni. Questo è un lavoro che bisogna continuare a fare".

Tags

Commenti

Commenta anche tu