Juventus, Allegri: "Chi non si complimenta con noi ci manca di rispetto"

Juventus, Allegri: Chi non si complimenta con noi ci manca di rispetto
18 Maggio Mag 2018 7 giorni fa

Allegri è parso piccato durante la conferenza stampa prima del match contro il Verona: "Quando uno vince ed è il migliore bisogna solo stringere la mano e complimentarsi, ma è una educazione che spesso manca da noi"

Massimiliano Allegri è fiero dei suoi ragazzi, della sua Juventus che domina ormai setti anni di fila in Italia, da quattro con in panchina l'ex tecnico del Milan. Alla vigilia dell'ultimo e ininfluente match contro il Verona di Pecchia, l'allenatore dei bianconeri ha fatto i complimenti al Napoli di Sarri ma si è dimostrato polemico: "Complimenti a loro, questo è stato lo scudetto più bello perché lottato. Ma chi non si complimenta con noi manca di rispetto al nostro lavoro. Quando uno vince ed è il migliore bisogna solo stringere la mano e complimentarsi, ma è una educazione che spesso manca da noi".

Allegri ha poi parlato del suo futuro che sarà ancora sulla panchina della Juventus, almeno nella prossima stagione:"Il mio futuro? Ho una percentuale altissima di permanenza, non ho mai avuto dubbi. Settimana prossima incontrerò la società per programmare il futuro. Ora pensiamo a festeggiare, anche se ci manca l'ultimo pezzettino: se non prendessimo gol saremmo la squadra che per più partite non ha subito gol". Infine, Allegri ha anche toccato il tema Buffon che domani giocherà la sua ultima partita con la maglia bianconera: "L'importanza di Gigi? Come uomo è stato importante all'interno dello spogliatoio. Ho trovato un campione che è un piacere da vedere allenare, vederlo parare ancora di più. Rende facile ciò che per gli altri spesso è difficile".

Tags

Commenti

Commenta anche tu