Royal Wedding: cosa accadrà e come seguirlo

Royal Wedding: cosa accadrà e come seguirlo
18 Maggio Mag 2018 18 maggio 2018

Il Royal Wedding è alle porte: domani Meghan Markle e il Principe Harry pronunceranno il fatidico sì nella St. George's Chapel, ecco come seguire tutto in tv

Trentamila salsicce, cinquemila giornalisti - ma solo uno accreditato per l'ingresso nella St. George's Chapel - centomila visitatori, una temperatura prevista di 20 gradi con sole. Sono solo alcuni dei numeri del Royal Wedding.

Domani alle 13 ora italiana Meghan Markle e il Principe Harry diverranno moglie e marito, mentre il mondo starà a guardare. Su Canale 5, alle 12.00, Verissimo in collaborazione con Tg5 presenta "Harry e Meghan, il matrimonio reale”. Si tratta di uno speciale condotto da Silvia Toffanin in collegamento dal Castello di Windsor per una diretta di due ore. Ospiti in studio i giornalisti Alfonso Signorini, Carlo Rossella, Cesara Bonamici, mentre dalla St. George's Chapel corrisponderà l’inviato del Tg5 Dario Maltese. Su Real Time invece, dalle 10,25 ulteriori approfondimenti oltre alla diretta, dal titolo-parodia "Harry ti presento Meghan". Approfondimenti anche sul Tg1 dalle 12.20 e nell'edizione delle 13.30, mentre la diretta in lingua originale sarà visibile su Sky News (canale 522 di Sky).

Il programma del Royal Wedding prevede che la sposa giunga in auto con la madre Doria Ragland: in assenza dell'ex marito e padre di Meghan, sarà forse il Principe Carlo ad accompagnarla all'altare. L'ultima a entrare in chiesa sarà il capo istituzionale della Chiesa Anglicana e rappresentante assoluta del Regno Unito e del Commonwealth: la Regina Elisabetta II. La cerimonia religiosa dovrebbe durare un'ora, ma è stato consigliato a tutti di partire alle 4 del mattino per timore degli ingorghi stradali: ai 600 ospiti nella cappella, agli oltre 2000 rappresentanti di associazioni benefiche fuori dall'edificio religioso, ai centomila sul suolo di Windsor che attenderanno trepidanti l'uscita degli sposi sulla carrozza scoperta - una scelta operata dal Principe Carlo per far sentire la popolazione più vicina agli sposi.

Il rito sarà officiato da Michael Curry, afroamericano e capo della Chiesa Episcopale statunitense, insieme con Justin Welby, arcivescovo di Canterbury e quindi capo religioso della Chiesa Anglicana. È previsto un piccolo rinfresco per tutte le persone comuni che interverranno - mentre il banchetto nel castello di Windsor è riservato ai 600 invitati ufficiali - ma alle prime è stato consigliato anche di portare un pranzo al sacco per tutte le ore d'attesa. Infine, dopo una piccola pausa verso le 17 - ora britannica, per la finale del campionato di calcio - alle 19 ci sarà una cena riservata a parenti e amici intimi alla Frogmore House, offerta dal Principe Carlo.

Tags

Commenti

Commenta anche tu