L'Anpi sta con Mattarella: "È allarme, spinte eversive"

L'Anpi sta con Mattarella: È allarme, spinte eversive
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
28 Maggio Mag 2018 28 maggio 2018

L'Anpi si schiera con Sergio Mattarella dopo la richiesta di impeachment da parte di M5S e Fratelli d'Italia: "Atto grave e pericoloso"

L'Anpi a gamba tesa su Matteo Salvini e Luigi Di Maio. L'inattesa, e rocambolesca, crisi istituzionale che si è consumata ieri sera al Quirinale ha portato il M5S e Fratelli d'Italia ad annunciare una possibile richiesta di impeachment contro Sergio Mattarella, accusato di "alto tradimento" per aver "imposto" il suo "no" a Paolo Savona al ministero dell'Economia.

Oggi sulla questione è intervenuta anche l'Anpi. I partigiani italiani, per voce del suo presidente nazionale, si schierano al fianco del Capo dello Stato. "Il presidente della Repubblica ha rispettato i doveri affidatigli dalla Costituzione - ha detto Carla Nespolo - La richiesta di metterlo in stato di accusa è perciò un atto grave e pericoloso perchè può dare spazio a spinte eversive in una fase molto delicata della vita del Paese". Per la presidente dei partigiani oggi "c'è un vero e proprio allarme democratico". E così parte l'appello "a tutte le forze politiche che hanno a cuore la tenuta civile dell'Italia e la saldezza delle Istituzioni, a tutti i cittadini, indipendentemente dalle loro opzioni ideali e dalle loro scelte elettorali, alla massima unità a difesa della Repubblica antifascista e della Costituzione".

Carlo Cottarelli intanto è stato convocato e ricevuto da Mattarella al Colle. Il governo giallo-verda pare ormai naufragato. E così l'Anpi si chiera al fianco del Presidente, esprimendo "piena solidarietà al presidente Mattarella".

Tags

Commenti

Commenta anche tu