Otto cose da evitare al volante

Otto cose da evitare al volante
4 Giugno Giu 2018 04 giugno 2018

Regole d'oro per l'automobilista: non girare il volante da fermi, non eccedere nell'uso della frizione e altre azioni da evitare per il bene del veicolo

Una lista di cose da non fare quando ci si trova al volante, un elenco di cattive abitudini da estirpare se non di vuol mettere a dura prova l'integrità del proprio veicolo. A stilarla è il sito spagnolo Motor Zeta, facendo riferimento ad alcuni comportamenti che gli automobilisti assumono in modo quasi inconsapevole, di certo senza considerarne le conseguenze. Tra parentesi il costo stimato e indicativo delle riparazioni.

Si parte con un'azione che nelle strade trafficate delle città è all'ordine del giorno: girare il volante con il motore spento. Capita di farlo quando si eseguono manovre per entrare in un parcheggio o per uscirne, ma che a lungo andare deteriora le sospensioni e gli pneumatici (331-623 euro). Lo stesso vale per un utilizzo eccessivo della frizione, che finisce per sollecitare in modo intenso il disco: va usata solo ed esclusivamente per cambiare marcia (fino a 526 euro).

Sebbene possa essere difficile da comprendere, anche solo tenere la mano destra appoggiata sulla leva del cambio può costare caro (fino a 200 euro). Si pone infatti una resistenza al naturale movimento della leva stessa e ai meccanismi interni, accelerandone il logoramento, con conseguenze che possono interessare anche l'intero sistema di trasmissione. Sconsigliato poi girare con la vettura in riserva, poiché si rischia di far finire nel motore alcune impurità potenzialmente dannose raccolte sul fondo del serbatoio e trasportate dal carburante (56 euro).

Uno stile di guida troppo cauto può costare caro quanto uno troppo aggressivo: se in quest'ultimo caso si consuma parecchio carburante e si mettono a dura prova le parti meccaniche, avviene lo stesso andando piano anche quando non serve, influendo negativamente soprattutto su albero motore e trasmissione (200-324 euro). Questo senza dimenticare che velocità troppo basse sono pericolose per tutti coloro che occupano la carreggiata.

Tutti lo sanno, ma ricorrere al freno motore per rallentare semplicemente scalando marcia è un buon modo per non mettere sotto stress l'impianto frenante (fino a 95 euro). Ancora, evitare assolutamente di salire sul marciapiede in fase di parcheggio: si rischiano danni ingenti agli pneumatici, agli ammortizzatori e alle sospensioni (fino a 254 euro). L'ultima regola d'oro elencata da Motor Zeta è forse la più importante: non eseguire una manutenzione periodica può solo all'apparenza sembrare un risparmio, poiché si rischia di imbattersi in rotture e danni improvvisi, che oltre a risultare parecchio costosi rischiano di mettere in pericolo se stessi e gli altri.

Tags

Commenti

Commenta anche tu