E3 2018: cosa aspettarsi dalla fiera videoludica dell'anno

E3 2018: cosa aspettarsi dalla fiera videoludica dell'anno
5 Giugno Giu 2018 05 giugno 2018

Il salone di Los Angeles indicherà la strada tracciata dai vari produttori nei prossimi 12 mesi, in diretta dalla kermesse più attesa dagli appassionati di tutto il mondo

L’Electronic Entertainment Expo di Los Angeles, o semplicemente E3 2018 per gli appassionati, è la più importante fiera del settore videoludico, un vero palcoscenico che negli anni ha forgiato figure carismatiche e alimentato sogni (e delusioni) tra i videogiocatori di tutto il mondo.

Un esempio su tutti, Reggie Fils-Aimé presidente di Nintendo of America, che nell’edizione 2004 salì alla ribalta dei fan Nintendo con la sua frase d’ingresso “My name is Reggie. I'm about kickin' ass, I'm about takin' names, and we're about makin' games

La frase dilagò sui forum per anni in un periodo di cambiamenti per Nintendo, con l’uscita del Wii e del suo approccio al mercato completamente differente rispetto a prima.

Quest’anno a livello hardware non dovrebbero presentarsi grosse sorprese: Ps4 Pro ha meno di due anni di vita e Xbox One X è stata annunciata proprio durante lo scorso E3, prima di essere immessa sul mercato a novembre. Nintendo Switch si trova nei negozi da poco più di un anno e non circolano rumor riguardo possibili successori della linea DS.

Quindi, mentre solo qualche debole voce circola su Playstation 5, tutta l’attenzione è rivolta al lato software: analizziamo quindi cosa aspettarci casa per casa.

In Microsoft, gli unici titoli confermati attualmente sono Forza Horizon 4 e Crackdown 3: un alone di mistero copre la casa di Redmond e visto il momento sottotono rispetto alla passata generazione che stanno vivendo, tutto sembra voluto ad aumentare un effetto sorpresa. Un nuovo Gear Of Wars, Halo e Fable, sono tra i più gettonati e attesi dagli utenti e aiuterebbero non poco la situazione.

Sony gioca a carte scoperte: primo della lista Death Stranding, il nuovo titolo di Hideo Kojima (creatore di Metal Gear Solid) di cui si è visto solamente un micro teaser in questi giorni. A seguire Spider-Man, sviluppato da Insomniac Games che per la prima volta ambienta il personaggio dei fumetti in un gioco d’azione open-world: una sfida non da poco visto l’ambito sempre ristretto in cui sono stati trasposti i giochi dell’Uomo Ragno. A seguire avremo poi Ghost Of Tsushima, gioco d’azione nell’era Samurai, il seguito dell’apprezzato The Last of US e molti altri da parte di Electronic Arts e Square-Enix. In particolare, la speranza di vedere qualcosa di concreto su Final Fantasy VII Remake, è al primo posto in molti videogiocatori.

Per concludere con le tre big, Nintendo: con Switch a gonfie vele tra nuovi titoli e riedizioni, protagonista dello show dovrebbe essere il nuovo Smash Bros, mentre la speranza è che si tolgano i veli da Metroid Prime 4, annunciato lo scorso anno e poi misteriosamente sparito. Attesa anche per il nuovo titolo di Retro Studios, creatori della serie Prime, attualmente impegnati in un progetto rimasto segreto. Voci richiamano anche titoli del passato più o meno recente come F-Zero e Yoshi, ma forse si tratta più di speranze che non qualcosa di certo.

Ormai manca poco: lo show aprirà al pubblico da martedì 12 a giovedì 14 giugno.

Tags

Commenti

Commenta anche tu