Flyer, il mezzo volante di Kitty Hawk

Flyer, il mezzo volante di Kitty Hawk
7 Giugno Giu 2018 15 giorni fa

Realizzato da Kitty Hawk, Flyer è un velivolo unico nel suo genere: semplice da pilotare, che viaggia a tre metri di altezza.

Che Larry Page sia un visionario è risaputo. Dopo aver dato vita a quella che oggi è una delle più grandi realtà del mondo online e hi-tech, il cofondatore di Google ha scelto di finanziare Kitty Hawk. Sebbene il nome possa non suggerire nulla ai più, si tratta della startup californiana che negli ultimi anni ha progettato Flyer: un velivolo personale in grado di viaggiare a tre metri di altezza dal suolo, spinto da motore 100% elettrico e capace di raggiungere una velocità di 30 Km/h.

La fase di sperimentazione si è conclusa con successo e il mezzo si avvia ora verso il mercato. Sul sito ufficiale è già possibile esprimere il proprio interesse per l'acquisto, ma ancora mancano informazioni precise in merito al prezzo. Esteticamente richiama alla mente il design di un drone, anche se le dimensioni sono maggiori, tanto da poter accogliere a bordo una persona. Non sarà necessario conseguire alcuna speciale licenza per pilotarlo - almeno negli Stati Uniti - poiché secondo la normativa della Federal Aviation Administration rientra nella categoria Ultralight.

[[youtube UzZJ-HxvLLI]]

Qualche addetto della stampa d'oltreoceano, come il corrispondente Rachel Crane della CNN, ha già avuto modo di metterlo alla prova sorvolando le acque del Lake Las Vegas. Stando al suo feedback, l'idea è di certo innovativa e potrà contribuire a democratizzare l'idea del volo applicata agli spostamenti quotidiani, ma il mezzo è tutt'altro che comodo. Rimane dunque ancora del lavoro da fare per quanto riguarda il comfort.

Flyer pesa complessivamente 113 Kg e durante i test sono stati condotti oltre 1.500 voli al fine di perfezionarne la tecnologia. Il pacco batterie che alimenta le dieci eliche a bordo garantisce un'autonomia sufficiente per rimanere sollevati da terra dai dodici ai venti minuti, una durata variabile a seconda di fattori come il peso del passeggero, le condizioni ambientali e la velocità.

Tags

Commenti

Commenta anche tu