Google blocca le estensioni per Chrome al di fuori del proprio store

Google blocca le estensioni per Chrome al di fuori del proprio store
13 Giugno Giu 2018 13 giugno 2018

Google ha annunciato cambiamenti nel modo in cui gestisce le estensioni di Chrome, quelle funzioni aggiuntive che permettono agli utenti di personalizzare il proprio browser

Novità in arriva per chi utilizza Chrome come browser per navigare su internet. Google ha deciso di cambiare il modo in cui gestisce le estensioni di Chrome, le funzioni aggiuntive che permettono agli utenti di personalizzare il proprio browser. Le nuove estensioni saranno disponibili solo sul negozio online dell’azienda, il Chrome web store. E per quelle già esistenti? Il cambiamento avverrà da settembre.

La novità è importante perché sino ad oggi gli sviluppatori web potevano far partire l’installazione delle estensioni per Chrome anche dai loro siti. Google ha deciso di porre fine a questa pratica, per meglio tutelare i propri clienti. "Continuiamo a ricevere molte lamentele da parte degli utenti su estensioni non volute che fanno cambiare inaspettatamente la loro esperienza di Chrome", ha fatto sapere il product manager di Google, James Wagner. "La maggioranza di queste lamentele è attribuita all’uso confuso o ingannevole dell’installazione inline sui siti".

Le installazioni fatte attraverso il Chrome web store, dove le informazioni sono più complete, dovrebbero migliorare la comprensione da parte degli utenti, ridurre (o eliminare) le proteste e le successive rimozioni.

Tags

Commenti

Commenta anche tu