La statua di Marilyn Monroe davanti alla chiesa: è polemica

La statua di Marilyn Monroe davanti alla chiesa: è polemica
13 Giugno Giu 2018 13 giugno 2018

La statua, alta otto metri, ritrae la diva con la gonna che svolazza al vento, lasciando scoperto il lato b

Davanti alla prima chiesa della congregazione di Stamford, nello stato del Connecticut, in Usa, è spuntata una statua che ritrae Marilyn Monroe.

La posizione è quella che ha reso celebre la diva: gonna rialzata dal vento, con le mani che cercano di trattenere la parte anteriore dell'abito, mentre il lato b resta scoperto. La statua, alta otto metri, è stata realizzata dall'artista Seward Johnson.

Nonostante la chiesa davanti cui è collocata l'opera appartiene a una comunità protestante proggressista, come riporta Tgcom24, la polemica è scoppiata ugualmente. Sì, perché il didietro scoperto di Marilyn è proprio in bella mostra, davanti all'ingresso dell'edificio.

Il reverendo Todd Yonkman ha riferito all'Huffington Post che la statua"mi fa sentire a isagio", anche se nella sua comunità c'è anche chi è stato divertito dal nuovo panorama. Molti, invece, sono rimasti turbati o addirittura sconvolti ma, nonostante questo, il reverendo fa sapere che non chiederà la rimozione della statua.

Secondo Pam Riley, altro menbro della chiesa, la collocazione di Marilyn è irrispettosa, senza contare che "la sua gonna è in aria e tutti sono lì sotto".

Nel tentativo di sedare gli animi, lo stesso Yonkman ha ricordato la visione progressista della sua chiesa, tanto che proprio domenica, in quell'edificio, verrà ospitato un evento Pride con la comunità Lgbt. L'opera di Seward Johnson, che fa parte di una serie di installazioni posizionate nei luoghi pubblici di Stamford, presenti per tutta l'estate, può essere considerata da parte della prima chiesa della congregazione "un'opportunità per farci conoscere".

Tags

Commenti

Commenta anche tu