Di Maio: "Reddito cittadinanza entro il 2019? Lo spero"

Di Maio: Reddito cittadinanza entro il 2019? Lo spero
14 Giugno Giu 2018 14 giugno 2018

Il ministro del Lavoro Luigi Di Maio: "Premiare chi investe in sicurezza sul lavoro. I numeri dell’Inail sugli incidenti del lavoro sono devastanti"

Il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Lugi Di Maio, fa sapere che nella legge di bilancio di quest’anno si dovrà avviare il fondo per il reddito di cittadinanza. Lo ha detto ai microfoni di Rtl 102,5. Alla domanda se ci sarà il reddito di cittadinanza nel 2019, Di Maio ha risposto in questo modo: "Lo spero. Sto prendendo confidenza con la macchina dei ministeri, spero di non trovare intoppi".

"Il futuro dell'Ilva di Taranto"

Tutte le decisioni sull’Ilva "saranno prese col massimo della responsabilità", ha assicurato il ministro. "Nei prossimi giorni procederò con altri incontri con i sindacati, il sindaco di Taranto, il prefetto, le associazioni che rivendicano il diritto alla salute, incontrerò il Codacons e tutte quelle parti che fanno parte di questa vertenza". E ha aggiunto che "i cittadini di Taranto hanno il diritto di respirare un’aria pulita".

Le tutele per i rider

"Tra i primi provvedimenti - fa sapere il ministro e vicepremier del governo, nel corso dell'informativa alla Camera sugli infortuni nei luoghi di lavoro - introdurremo tutele per i rider anche lavorando con le imprese. Non è alimentando il conflitto tra datori e dipendenti che aumenteranno i diritti dei lavoratori ma facendo squadra".

"Premiare chi investe in sicurezza"

"Dobbiamo premiare le imprese che investono in sicurezza e dare un segnale a chi non rispetta le norme - ha sottolineato Di Maio -. Perché è mia convinzione che non è con più leggi, e ancora più leggi, che tuteleremo i lavoratori ma esattamente con l'opposto. Le norme esistenti le lasciamo in vigore ma facendo rispettare quelle esistenti premiando le aziende virtuose e potenziando i controlli e riducendo la burocrazia di chi vuole rispettare ma non può pensare di compilare decide e decine di scartoffie".

Tags

Commenti

Commenta anche tu