Sequestrata una villa a topo d'appartamento di calciatori e vip

Sequestrata una villa a topo d'appartamento di calciatori e vip
14 Giugno Giu 2018 5 giorni fa

Tra i suoi presunti furti «d'autore» quelli nelle abitazioni dei calciatori Patrick Vieira e Sulley Muntari (nella foto), quando entrambi militavano nell'Inter. Ora la Sezione misure di prevenzione del Tribunale ha disposto la confisca di un negozio, una villa, un box e un terreno, tutti a Baranzate, e di 26mila euro su un conto corrente a carico di Alfredo Lindley, 37enne di origini peruviane.

Un provvedimento motivato dai giudici, presieduti da Fabio Roia, con la «manifesta sproporzione esistente tra l'investimento immobiliare effettuato (la villetta di Baranzate, ndr)» e la «modestissima situazione reddituale» dell'uomo. Il 28 agosto del 2009, ricorda il Tribunale ricostruendo tutti i suoi guai giudiziari, Lindley assieme ad altre persone avrebbe portato via dalle abitazioni dei due calciatori residenti a Milano «una cassaforte contenente denaro contante per circa 15mila euro, gioielli e orologi del valore di 20mila, 28 orologi di pregio, nonché gioielli e un computer portatile per un valore complessivo di un milione di euro». Inoltre, Lindley era stato arrestato nel 2009 perché ritenuto responsabile di un furto a casa di Marialuisa Gavazzeni, vedova dello stilista Nicola Trussardi (vicenda per la quale è stato condannato nel 2010 a due anni e quattro mesi di carcere). Dalla sua abitazione erano stati trafugati gioielli per un valore complessivo di circa 2 milioni di euro.

Commenti

Commenta anche tu