Torna l'Hummer gigante dell’esercito Usa, ma il prezzo è choc

Torna l'Hummer gigante dell’esercito Usa, ma il prezzo è choc
14 Giugno Giu 2018 14 giugno 2018

L'Hummer gigante dell'esercito Usa torna in vita grazie alla Mil-Spec Automotive di Wichita, ma il prezzo è choc e davvero in pochi potranno permetterselo: ecco i dettagli

L'Hummer, il gigantesco veicolo 4x4 dell'esercito Usa che ha debuttato nel 1992 ed è divenuto famoso con la Guerra del Golfo, torna in vita grazie alla Mil-Spec Automotive di Wichita, che lo sta reintroducendo sul mercato. In pochi potranno però permetterselo dato il prezzo choc.

La nuovissima Launch Edition H1 si basa su un Hummer H1 completamente ricostruito. È equipaggiata con un motore V8 turbo-diesel Duramax da 6,6 litri che eroga 500 cavalli di potenza e abbinato a un cambio automatico che ora passa a sei velocità. Presenta sospensioni con semi assi indipendenti e viene fornito con ruote in lega di alluminio in stile militare, mentre all'esterno dispone di un corpo in alluminio aeronautico rinforzato da uno speciale rivestimento che lo rende ancora più resistente. Il radiatore è protetto dai proiettili, mentre paraurti e telaio della macchina possono funzionare come ariete. Secondo la casa produttrice, lo chassis può essere smontato completamente aprendo così la possibilità di personalizzarlo.

All'interno, elementi di lusso: sedili personalizzati in pelle cucita a mano di alta qualità, alluminio aerospaziale, un sistema audio JL Audio, illuminazione a LED, telecamera, due porte di ricarica USB, GPS e pedali in acciaio inossidabile spazzolato. Il modello base dell'Hummer H1 Launch Edition ha un prezzo di partenza di 218mila dollari, circa 100mila dollari in più rispetto al già costoso veicolo del 2015, l'ultimo visto sul mercato.

Questo modello, una versione civile del potente HUMVEE militare che ha combattuto nell'operazione Desert Storm, era divenuto davvero celebre tra alcuni personaggi del mondo dello spettacolo - ad esempio Tyson - come alternativa alle Ferrari e Lamborghini, ma General Motors decise di non produrlo più a partire dal 2006.

Tags

Commenti

Commenta anche tu