50 Best Restaurants: Massimo Bottura ancora al top

50 Best Restaurants: Massimo Bottura ancora al top
20 Giugno Giu 2018 20 giugno 2018

Massimo Bottura trionfa per la seconda volta nel premio World's 50 Best Restaurants: ecco chi c'è in classifica, oltre a Osteria Francescana

Massimo Bottura vince ancora una volta il World's 50 Best Restaurants con la sua Osteria Francescana di Modena.

Lo chef aveva vinto anche nel 2016, mentre nel 2017 era stato superato da Daniel Humm e il suo Eleven Madison Park a New York. La premiazione si è tenuta a Bilbao, nei Paesi Baschi, dove Bottura si è recato con la moglie Lara Gilmore. "Ho intenzione di utilizzare questa vetrina per rendere ancora più forte i cambiamenti ci stanno per essere - ha detto Bottura, ringraziando il suo staff e l'Italia - Nutrire il pianeta. Combattere gli sprechi. La scorsa settimana Henry Kissinger mi ha chiesto un selfie. È incredibile. Dobbiamo coinvolgere tutta la comunità degli chef... Puntando i riflettori si deve rendere visibile l'invisibile è estremamente importante".

Bottura crede infatti che il cambiamento possa passare per la buona cucina. Non a caso si occupa anche di attività benefiche legate al suo lavoro: ha creato Food for Soul, una serie di mense per i senzatetto o in generale per i cosiddetti "invisibili" che affollano le città. Ha inoltre inaugurato refettori per senzatetto a Milano, Bologna, Modena, Londra, Rio de Janeiro e Parigi.

Appena dietro a Osteria Francescana, nella classifica dei World's 50 Best Restaurants, ci sono El Celler de Can Roca di Girona in Catalogna e Mirazur di Mauro Colagreco a Mentone in Francia. Tra gli italiani in classifica ci sono invece Enrico Crippa con il Piazza Duomo di Alba (al sedicesimo posto), i fratelli Alajmo con Le Calandre di Rubano in provincia di Padova (al ventitreesimo posto) e Niko Romico con il Reale di Castel di Sandro in provincia de L'Aquila (al trentaseiesimo posto).

La giuria del premio è stata composta da 1.040 esperti suddifisi per 26 aree geografiche.

Tags

Commenti

Commenta anche tu