Nomine all'Aifa. Omeoimprese in pressing sul ministro Grillo: "Vogliamo nostri esperti"

Nomine all'Aifa. Omeoimprese in pressing sul ministro Grillo: Vogliamo nostri esperti
27 Giugno Giu 2018 27 giugno 2018

"Servono figure di riferimento che abbiano le competenze necessarie per trattare il medicinale omeopatico, che ha una sua specificità"

Il ministro della Salute, Giulia Grillo, ha avviato le procedure per il rinnovo della Commissione tecnico-scientifica e del Comitato prezzi e rimborso dell’Aifa, l’Agenzia Italiana del farmaco.

Il comparto delle medicine omeopatiche sta vivendo con preoccupazioni e speranze il passaggio. Lo conferma il presidente dell'associazione di categoria Omeoimprese, Giovanni Gorga. "Dopo anni in cui ai vertici della Sanità si sono avvicendati personaggi che hanno provato in tutti i modi a screditare la medicina omeopatica, confidiamo sia arrivato il momento di avere all’interno delle nuove Commissioni anche degli esperti di medicine complementari", ha dichiarato.

"Diventa quanto mai necessaria e urgente una rappresentanza del settore delle Medicine Complementari all’interno dell’Aifa, così come in tutte le istituzioni sanitarie. Servono, infatti, figure di riferimento che abbiano le competenze necessarie per trattare il medicinale omeopatico, che ha una sua specificità", ha continuato Gorga.

La speranza per le aziende produttrici di medicinali omeopatici è che "un approccio laico, tecnico e imparziale nei confronti dell'omeopatia da parte della neo ministro" possa rappresentare per il settore "un momento di rilancio dopo anni di battaglie pregiudizievoli e scarsa conoscenza delle peculiarità dei nostri farmaci".

Tags

Commenti

Commenta anche tu