Sesso: i 5 miti a cui non credere

Sesso: i 5 miti a cui non credere
3 Luglio Lug 2018 18 giorni fa

Sesso e leggende popolari: miti che perdurano nel tempo senza una reale fondatezza, da sfatare per un'attività erotica sana e passionale

Sesso e passione: un binomio importante per una vita appagante tra le lenzuola. Ma esistono alcune storie, una serie di leggende o veri e propri miti, che spesso incidono sull'attività sessuale stessa. Sono vere e proprie inesattezze tipiche dell'inesperienza, di chi è alle prime armi e si confida con gli amici, senza verificare i dati ricevuti. Il sesso è ancora un argomento sconosciuto che andrebbe affrontato in modo diretto e naturale, così da attrezzare i più giovani nei confronti di malattie, gravidanze indesiderate e conoscenza del proprio corpo. Nonostante l'era moderna e il facile accesso alla rete, alcuni miti continuano a perdurare nel tempo, agendo negativamente sulla vita sessuale: per questo è indispensabile informarsi così da sfatarli per sempre.

Prima volta: è credenza diffusa che perdendo la verginità non si possa rimanere incinta, ma questo è sbagliato. Se la penetrazione avviene, c'è la possibilità concreta di fecondare l'ovulo. In particolare se si hanno rapporti senza protezione e avviene l'eiaculazione;Rapporti orali: effettuare un rapporto orale senza preservativo non protegge dal contrarre malattie infettive, quindi è bene diffidare da chi sostiene il contrario, in particolare se l'incontro è di tipo occasionale. La mucosa e i liquidi entrano in contatto e la diffusione può avvenire;Sesso e gravidanza: perdura indomito il falso mito che fare sesso durante la gravidanza sia del tutto vietato. Nulla di più sbagliato e scorretto, in particolare se praticato con attenzione e cura. Ovviamente la gravidanza non deve essere di quelle a rischio, ma se la situazione è stabile e magari si avvia al termine naturale, fare sesso può agevolare l'arrivo delle contrazioni;Mestruazioni e sesso: un'altra delle leggende più diffuse riguarda l'atto sessuale durante il periodo delle mestruazioni che, secondo i poco informati, eviterebbe la gravidanza. Nulla di più sbagliato perché l'ovulazione potrebbe essere già in atto e quindi potrebbe avvenire tranquillamente la fecondazione;Orgasmo: penetrazione o clitoride, l'annosa questione che molti uomini - ma anche donne - non hanno ancora compreso, perché è credenza comune che l'orgasmo si possa raggiungere solo tramite la stimolazione clitoridea. Conoscere il proprio corpo è indispensabile, come sperimentare posizioni e pratiche sessuali in modo senziente che possano favorire l'appagamento e la passione, così da incentivare l'orgasmo di tipo vaginale. In ogni caso, specialmente se il sesso è di tipo occasionale, è bene proteggersi grazie al preservativo per evitare la diffusione di malattie sessuali anche pericolose.

Tags

Commenti

Commenta anche tu