Di Maio: "No ad accordi col Canada. Rimuovere chi li difende"

Di Maio: No ad accordi col Canada. Rimuovere chi li difende
13 Luglio Lug 2018 2 giorni fa

Di Maio si scaglia contro il Ceta e promette: non passerà l'esame parlamentare

"Questa maggioranza lo respingerà". Sembrano lasciare poco margine di trattativa le dichiarazioni che il ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, ha fatto oggi all'assemblea di Coldiretti, dove ha detto tutta la sua contrarietà al Comprehensive Economic and Trade Agreement (Ceta), che regola le relazioni commerciali tra Ue e Canada.

Un'intesa che a Coldiretti non è mai piaciuta e che invece Confalgricoltura ha sempre giudicato preferibile a nessun accordo e comunque un'opportunità "importante" per il settore agroalimentare tricolore.

"Il Ceta dovrà arrivare in aula per la ratifica", ha detto oggi Di Maio, ricordando l'iter che deve per forza percorrere e chiarendo che non intende lasciarlo passare. "Se anche uno solo dei funzionari italiani all’estero continuerà a difendere trattati come il Ceta sarà rimosso", ha poi minacciato.

"In un momento in cui in Europa e in Italia sembra che preoccuparsi degli affari nostri sia una brutta cosa", Di Maio rivendica un "sano sovranismo". E non accusa i Paesi che vogliono "entrare nella nostra economia", ma chi "ha portato avanti queste teorie".

"Intendiamoci: gli altri fanno il loro lavoro, siamo noi che dobbiamo difenderci e difendere l’Italia e l’economia italiana".

Tags

Commenti

Commenta anche tu