La Regina Elisabetta accoglie Trump a Windsor, ma lui non si inchina

La Regina Elisabetta accoglie Trump a Windsor, ma lui non si inchina
13 Luglio Lug 2018 13 luglio 2018

La scena alla Casa Reale non è sfuggita all’occhio delle telecamere nè a quello dei fotografi

La missione diplomatica di Donald Trump nel Regno Unito (uscente dall’Unione Europea) ha tappa obbligata al cospetto della Regina Elisabetta II. Peccato che il presidente degli Stati Uniti, al momento dei saluti con la regina della Gran Bretagna abbia solo abbozzato un goffo inchino, oltre ad essere risultato (molto) poco avvezzo ai classici rituali reali.

Trump, accompagnato dalla moglie Melania, hanno lasciato in elicottero la dimora dell’ambasciatore statunitense a Londra, volando per circa dieci minuti fino a raggiungere il castello di Windsor. Qui, sono stati accoltithla parate delle guardie, prima di entrare all’interno delle reggia per prendere il canonico "tea", per dirla all'inglese.

L'impaccio di Trump

Bene, la Regina Elisabetta ha ricevuto il presidente Usa e la first Lady con un sorriso e dopo i convenevoli, e l’impaccio di Trump, i tre sono rimasti qualche minuto in piedi davanti al Reggimento Coldstream di Sua Maestà, che ha eseguito in segno d’ospitalità l'inno nazionale a stelle e strisce. Dunque Trump, la moglie e la Regina hanno passato in rassegna la Guardia d'Onore, con il presidente che è risultato essere ingessato rispetto ai rigidi cerimoniali di corte, non apparendo proprio a suo agio: tant’è che, al momento del saluto, ha solo abbozzare l'inchino a Sua Maestà.

Tags

Commenti

Commenta anche tu