Notte bianca dei ciclisti Da Milano al lago pedalando sui Navigli

13 Luglio Lug 2018 13 luglio 2018

Il via alle 24 e l'arrivo all'alba dopo 100km In gara tutte le bici possibili. E anche pattini

Antonio Ruzzo

É la notte bianca dei ciclisti. «Bike Night» torna a Milano e sabato notte sarà un lungo pedalare fino all'alba, fino al lago maggiore seguendo i Navigli, seguendo le acque fino a sfiorare il Ticino e la diga del Panperduto.

Per chi non è spaventato dal buio, per chi non si è mai spinto così lontano o non l'ha mai fatto sarà la notte giusta. Bike Night è l'evento in bici organizzato da Witoor che sta illuminando le notti dell'estate italiana. La quinta edizione del tour delle pedalate notturne sulle più belle piste ciclabili del nostro paese arriva in città e sarà la terza tappa di un viaggio che parte da Ferrara e coinvolge anche Bolzano, Udine, Verona e le Marche: sei tappe su sei percorsi diversi per un'esperienza in bici unica con quasi tremila partecipanti nel 2017.

Il progetto è una vera e propria «festa della bici», grazie al percorso per la maggior parte su itinerari cicloturistici e a una formula, quella dei 100 chilometri con partenza a mezzanotte e arrivo all'alba, che sa regalare un'esperienza unica a ogni tipo di ciclista. Anche nel 2018 il tracciato lombardo partirà da piazza Leonardo, per attraversare piazza Duomo e proseguire poi sul Naviglio Grande e Ticino fino all'arrivo ad Arona. La festa però inizierà stasera alle 19.30 all'Upcycle Cafè con «Le notti in bici di Paola Gianotti», l'ultracycler che ha già fatto pedalando il giro del mondo entrando nel Guinnes e la pista della Transiberiana e che nell'ultimo Giro d'Italia anticipato i professionisti tappa dopo tappa come testimonial di una campagna sulla sicurezza e sul rispetto dei ciclisti nelle strade. Parteciperà alla serata anche Davide Valacchi, non vedente, protagonista del progetto «I to eye»: il prossimo anno partirà per il suo primo viaggio in tandem, da Roma a Pechino, per una sfida di libertà. Sarà presente La Stazione delle Biciclette, per consigli su come illuminare la bici nelle pedalate notturne, e Cinelli, con un'esposizione di bici.

Domani l'attesa si sposterà in piazza Leonardo dove ci si potrà ancora iscrivere e a mezzanotte via alla pedalata: passaggio in piazza Duomo, poi Naviglio Grande e Ticino fino al Lago Maggiore. Previsti tre ristori: ad Abbiategrasso, Turbigo e Somma Lombardo. Arrivo all'alba ad Arona, in piazza del Popolo, con docce, colazione e gadget per i partecipanti.

Si potrà partecipare con ogni tipo di mezzo a due ruote senza motore: bici da città, da corsa, gravel, mtb, tandem, e-bike, risciò, monopattini sportivi , bici reclinabili, ovomobili. «Siamo arrivati alla terza edizione, - spiega Simone Dovigo, presidente Witoor - e la Bike Night Milano-Lago porta oltre 500 ciclisti ogni anno a pedalare di notte nelle strade del centro e fuori Milano». Quello che non si vede con gli occhi lo si può percepire con gli altri sensi: «La Bike Night è riuscita a crearsi un proprio pubblico trasversale- continua Dovigo- capace di unire ciclisti allenati con persone più inesperte che proprio grazie a un'esperienza di questo tipo iniziano ad appassionarsi e a viaggiare in bici».

Commenti

Commenta anche tu