"Ora che il Foglio chiude che cosa andrai a fare?". Bufera su Rocco Casalino

Ora che il Foglio chiude che cosa andrai a fare?. Bufera su Rocco Casalino
13 Luglio Lug 2018 2 giorni fa

Il Pd attacca Rocco Casalino per le parole che, secondo il cronista del Foglio, il portavoce gli avrebbe rivolto in piazza

Scoppia la bufera su Rocco Casalino. Al centro ci sono le dichiarazioni che il portavoce del M5S, secondo la ricostruzione del diretto interessato, avrebbe rivolto a un giornalista del Foglio: "Adesso che il Foglio chiude, che fai? Mi dici dici a che serve il Foglio? Non conta nulla... Perché esiste?". Secondo il cronista, che è intervenuto alla puntata di Linea Notte su Rai3. la considera "una intimidazione".

Ieri Salvatore Merlo si trovava alla "festa" organizzata dai grillini in piazza per festeggiare l'addio ai vitalizi. E in quell'occasione il portavoce del M5S avrebbe proferito le parole contro il Foglio. Subito è scoppiata la polemica politica. "L'Ordine dei giornalisti di Milano, dove Rocco Casalino risulta iscritto, apra un'istruttoria sulle gravi minacce rivolte dal portavoce del presidente del Consiglio e di Palazzo Chigi contro il quotidiano 'Il Foglio' e il suo cronista Salvatore Merlo - attacca su Facebook Michele Anzaldi - Il presidente Conte dovrebbe prendere immediati provvedimenti. L'Ordine dovrebbe valutare di chiedere un intervento anche alla Fnsi e all'Associazione Stampa parlamentare". Poi il piddino, sostenuto da Andrea Romano che chiede di fare "piena luce", ha aggiunto: "Il presidente Fico cosa ne pensa, visto che l'episodio si è verificato in Parlamento, ad uno degli ingressi della Camera? Siamo di fronte ad un atteggiamento inaccettabile da parte di chi viene pagato con i soldi degli italiani per occuparsi della comunicazione ufficiale del Governo e invece utilizza il suo potere per indirizzare minacce contro la libera informazione. Parliamo dello stesso Rocco Casalino che, da capo comunicazione del Movimento 5 stelle, è stato più volte segnalato per atteggiamenti ai limiti del ricattatorio e della minaccia nei confronti delle trasmissioni televisive per le ospitate televisive degli esponenti del suo partito, secondo quello che è stato ribattezzato 'Codice Rocco'. Fino a oggi l'arroganza e i metodi di questo personaggio, che si è permesso addirittura di allontanare il premier Conte dai giornalisti prendendolo per un braccio durante una conferenza stampa al G7, sono stati colpevolmente tollerati da gran parte del sistema dell'informazione: cosa altro deve succedere affinché gli organi preposti intervengano?". Critiche a Casalino anche da Crosetto di Fratelli d'Italia e Alessia Rotta del Pd.

Commenti

Commenta anche tu