Senza paura con lo yoga

Senza paura con lo yoga
13 Luglio Lug 2018 13 luglio 2018

La pratica dello yoga è un toccasana nella gestione di paure e ansia generate dalla vita frenetica odierna. Scopriamo i suoi preziosi benefici

La paura è parte di noi. Appartiene alla categoria delle emozioni primarie come la gioia, la sorpresa, la tristezza. Fare finta che non esista significherebbe non accettare una parte di noi stessi e della nostra esistenza. La paura deriva dalla parola “paur” che significa “percuotere” e ha una doppia valenza. Può essere positiva perché ci invita a reagire e agire ma può anche essere negativa quando blocca la nostra linfa vitale e ci ostacola nella nostra evoluzione e crescita personale. La paura ha come funzione principale quella di mantenere la sopravvivenza della specie. Senza di essa non ci accorgeremmo quando ci sono dei pericoli, quando fuggire da essi e quando invece affrontarli.

La nostra mente è capace di elaborare paure irrazionali che nei casi più estremi e patologici ci condizionano l’esistenza e non ci permettono di raggiungere uno stato di armonia e benessere. Negli ultimi anni la pratica dello yoga si sta molto diffondendo per affrontare le paure e l’ansia generate dal nostro stile di vita frenetico che ci rende sempre più impazienti, agitati, inquieti e nevrotici. Lo yoga promuove la connessione tra “corpo” e mente”. Significa letteralmente “unione” e opera sia a livello mentale che a livello fisico. Lo yoga favorisce l’unione tra “anima individuale” e “coscienza assoluta” e consente di raggiungere l’equilibrio, fonte di serenità e beatitudine. Il risultato di questa unione è proprio l’assenza totale di paura che solo così diffonde nelle nostre vite l’amore incondizionato verso il mondo circostante e soprattutto verso noi stessi.

Per superare le paure lo yoga opera sul corpo fisico con la pratica dello Hatha Yoga ossia lo yoga posturale. Molto efficaci sono la posizione della testa (SIRSAANA) e quella della candela (SARVANGASANA). Sono posizioni nelle quali il praticante attraverso la postura impara ad avere piena padronanza e controllo di se stesso. Lo yoga agisce in una maniera benefica sulla psiche e la gestione della paura perché:

- Calma la mente: ci consente di sperimentare l’esperienza del silenzio interiore con la quale entriamo in contatto con la realtà più autentica che nella frenesia quotidiana ci sfugge. E’ fonte di una consapevolezza nuova e solo se sperimentiamo essa possiamo renderci conto di quanto siano irrazionali certe paure e fobie;

- Sviluppa il coraggio: trasmette energie positive che permettono di agire e non subire più gli stati di paura. Il coraggio non è l’assenza di paura. Come sosteneva Nelson Mandela, l’uomo coraggioso è colui che vince la paura attraverso l’azione;

- Ripristina il senso di fiducia: attraverso gli utili esercizi di respirazione ci sentiamo più vitali e positivi. La respirazione ci calma, ci fa acquisire piena gestione di noi stessi e ciò aumenta l’autostima e la fiducia nel mondo circostante;

- Allontana la negatività: attraverso la meditazione, lo yoga consente di creare uno spazio di vuoto consapevole attorno a noi stessi. Viviamo un’inedita dimensione di “qui “ e ora” nella quale capiamo che ciò che conta è il presente e che è inutile rimuginare sul passato o addirittura vivere il futuro con ansia.

Tags

Commenti

Commenta anche tu