È morto Franco Mandelli, luminare nel campo della leucemia

È morto Franco Mandelli, luminare nel campo della leucemia
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
15 Luglio Lug 2018 15 luglio 2018

Nato nel 1932, aveva dedicato la sua vita a comprendere le malattie del sangue

Si è spento a 87 anni a Roma il professor Franco Mandelli, ematologo che ha dedicato tutta la sua vita professionale allo studio delle malattie del sangue. È l'Associazione italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma Onlus (Ail) a dare la notizia del decesso.

"Addio al nostro Presidente Professor Franco Mandelli, una vita dedicata alle malattie del sangue e alla solidarietà. Anima della nostra organizzazione di cui era Presidente Onorario e fondatore del Gimema. Ha pubblicato più di 700 studi scientifici. L'Ail tutta su stringe con riconoscenza e grande affetto alla sua famiglia".

Nato a Bergamo il 12 maggio 1931, Mandelli si era dedicato in particolare al linfoma di Hodgkin e alle leucemie acute, promuovendo campagna per raccogliere fondi e finanziare la ricerca scientifica sulle leucemie.

L'ematologo ha ricevuto nel 1987 dall'Accademia Nazionale dei Lincei il 'Premio Nazionale per l'Oncologia'; nel 2001 ha ricevuto il premio 'Adriano De Zan'. Mandelli è stato insignito (1987) della Medaglia d'oro ai benemeriti della scuola, della cultura e dell'arte; è stato fatto (1993) Cavaliere di Gran Croce Ordine al Merito della Repubblica
Italiana e ha ricevuito (2003) la Medaglia d'oro al merito della sanità pubblica.

Tags

Commenti

Commenta anche tu