Attesa per l'eclissi lunare totale: ecco come godersela

Attesa per l'eclissi lunare totale: ecco come godersela
18 Luglio Lug 2018 18 luglio 2018

Cominciano i preparativi per godersi lo spettacolo dell’eclissi più lunga e affascinante del nostro secolo. Lo spettacolo si ripeterà solo nel 2100. Perché e come godersi questo fenomeno astronomico

Inizia il countdown per l’eclissi lunare più lunga del XXI secolo. Preceduta dall’eclissi di Sole lo scorso 13 Luglio, l’eclissi lunare in questione sarà visibile durante la notte tra il 27 e il 28 Luglio. Comincerà ad essere percepita dalle 19.13 ma raggiungerà la sua fase totale tra le 21.30 e le 23.14 per circa 103 minuti imperdibili. In Italia l’eclissi lunare comincerà alle 22.24 e raggiungerà il picco dell’oscurità solo intorno alle 00.22 del 28 Luglio.

Un’eclissi totale di Luna si verifica quando l’ombra della Terra oscura del tutto la Luna e allo stesso tempo Sole, Terra e Luna si trovano allineati sulla stessa linea. Quando la Luna viene così oscurata assume un colore rosso dovuto alla posizione dei corpi celesti e alla presenza dei raggi rifratti del Sole che entrano in atmosfera creando uno scenario ammaliante. Per il suo colore rossastro la Luna in questa occasione prende il nome di “Blood Moon”.

A rendere memorabile la serata è il fatto che Marte si troverà in opposizione e al parielio ossia alla minima distanza dal Sole. Il Pianeta Rosso si troverà infatti ad appena sei gradi di distanza dalla Luna e l’accompagnerà in una sorta di inedito duetto. Il fenomeno durerà circa un’ora e 43 minuti a causa della grande distanza tra Luna e Terra che varia tra i 363.104 Km e i 405.696. Il primo punto di percorrenza è chiamato apogeo. Il 27 Luglio la Luna si troverà proprio all’apogeo ossia nel punto più lontano. Secondo le scoperte più note dell’astronomo Keplero, in questo caso la Luna deve percorrere la sua orbita più lentamente nel cielo.

Sia Marte che la Luna possono essere visibili ad occhio nudo durante l’eclissi. Soltanto con un telescopio sarà possibile apprezzare alcuni dettagli di Marte e quelli dei crateri e dei mari della Luna. Numerose sono le iniziative organizzate in tutta Italia da parte degli 11 osservatori astronomici attivi sul nostro territorio. Per l’occasione sono state create delle postazioni ad hoc per poter godere al massimo questo spettacolo con la presenza di astronomi qualificati in grado di fornire utili informazioni per soddisfare la curiosità degli osservatori (anche quella dei più piccoli). Interessante è l’iniziativa organizzata dalla Società Astronomica Pugliese presso l’incantevole Castel del Monte dove avrà luogo un trekking in mezzo allo scenario naturalistico della Murgia. Il tutto accompagnato dalla narrazione di racconti che hanno come protagonista la luna e il suo fascino ancestrale. Il trekking terminerà proprio presso il castello federiciano dove saranno allestite una serie di postazioni telescopiche.

Se non si ha la possibilità di godersi lo spettacolo in Puglia o nelle altre città in cui sono presenti gli osservatori astronomici, si consiglia di recarsi in posti lontani della città perché caratterizzate da poco inquinamento visivo. Da prediligere sono le spiagge e le montagne in cui è possibile anche organizzare piacevoli pic nic e godersi al massimo il contatto che la natura ci offre. Da non lasciarsi sfuggire questo spettacolo che lo spazio ci offre perché si ripeterà solo nel 2100.

Tags

Commenti

Commenta anche tu