Giardini asciutti contro l’invasione di zanzare nelle serate estive

Giardini asciutti contro l’invasione di zanzare nelle serate estive
24 Luglio Lug 2018 24 luglio 2018

Metodi naturali contro le zanzare

Giardini asciutti che hanno il compito di allontanare le tanto odiose zanzare. Noi Italiani deteniamo il record europeo di maggiori utilizzatori di insetticidi.

Anche il clima degli ultimi anni, diventato quasi tropicale, con l’alternanza di siccità a violenti temporali , non aiuta certo la nostra battaglia verso i fastidiosi, e talvolta dolorosi, ospiti estivi.

Negli ultimi anni anche i giardini hanno mutato aspetto, cercando di far fronte al mutevole clima. Abbandonati i cespugli verdi e ricchi di fiori profumati, che richiedono molta acqua per sopravvivere, ci si indirizza sempre più verso l’utilizzo di arbusti che non necessitano eccessiva irrigazione e che, grazie al loro odore, allontanano le zanzare.

Se poi vogliamo essere sicuri di vincere la nostra battaglia, posizioniamo anche delle candele arricchite da gocce di olio essenziale di citronella.

Esistono inoltre i giardini asciutti, così chiamati proprio perché non hanno bisogno di essere bagnati, se non una, massimo due volte l’anno.

Importante è non lasciare residui d’acqua nei piattini dei nostri vasi sul balcone, attirerebbero velocemente zanzare pronte a deporre uova. Le piante aromatiche mediterranee, facili da coltivare, sono un ottimo aiuto per arricchire il nostro terrazzo di profumi e verde, senza avere la sgradita compagnia. Menta, rosmarino e gerani odorosi e piante di aranci e limoni sono sgraditissimi agli insetti pungenti.

“Molte piante allontanano le zanzare-ci ricorda Fabio Fusari, responsabile di vivaio-in particolare piante ricche di oli essenziali come i pelargonium profumati e la lippa citriodora, che necessitano di poche irrigazioni e sono resistenti alla siccità”

Il WWF, unito a FederBio e alle associazioni Equivita e Anchise, sta lanciando allarmi preoccupanti sulla pericolosità dei metodi di disinfestazione contro le zanzare, sempre più spesso usate anche nelle nostre città.

L’Italia è il maggior utilizzatore europeo di insetticidi, sia per uso privato che pubblico e agricolo. “Le sostanze tossiche che liberiamo nell’aria, non sono solo nocive per gli insetti, ma anche per l’uomo” dichiara l’associazione Anchise (per malati di sensibilità chimica multipla).

Cercando di ricorrere a metodi più naturali ci libereremo delle zanzare senza correre rischi.

Tags

Commenti

Commenta anche tu