Zoo dipinge degli asini per spacciarli come zebre

Zoo dipinge degli asini per spacciarli come zebre
26 Luglio Lug 2018 26 luglio 2018

Uno studente in visita in uno zoo egiziano scopre un asino dipinto, forse per spacciarlo come zebra: il direttore della struttura nega, ma le immagini sembrano dimostrare il contrario.

Come in ogni zoo che si rispetti, anche in quello egiziano del Cairo si possono trovare animali unici ed esotici, da ammirare nella loro bellezza. Eppure non tutte le specie sono ciò che vorrebbero sembrare. È quanto dimostra lo strano avvistamento fatto da Mahmoud A.Sarhani, uno studente in visita allo zoo aperto da poco presso l'International Gardens Park. Mentre stava visitando la struttura, il giovane si è trovato di fronte a quella che in apparenza sembrava una zebra. In realtà si trattava di un animale diverso, ovvero un asino debitamente dipinto a strisce bianche e nere. Mahmoud non ha perso tempo e ha documentato il tutto con foto, pubblicate poi su Facebook. Le immagini ritraggono la falsa zebra, per dimostrare a tutti il camuffamento mal riuscito.

Prestando attenzione, infatti, le diversità con l'equino africano sono evidenti. Innanzitutto le orecchie sono lunghe e a punta, mentre il mammifero zebrato le ha piccole e più arrotondate. Si nota inoltre un ciuffo di peli lungo il collo, che non corrisponde alla criniera più folta di cui solitamente è provvista la zebra. E, come prova più evidente, si possono notare le strisce poco delineate sul muso, non paragonabili a quelle della specie vera. Nonostante alcuni veterinari del Paese si siano pronunciati sull'inequivocabile appartenenza dell'animale alla famiglia degli asini, il direttore dell'International Gardens Park, Mohamed Sultan, ha negato tutto.

Questo caso non è l'unico nella storia. Nel 2009, uno zoo di Gaza aveva compiuto la stessa opera, dipingendo due asini a strisce per farli assomigliare alle zebre. In quel caso il proprietario dello zoo si è giustificato sottolineando una ragione di costi, a causa delle restrizioni israeliane sull'importazione di animali vivi. Altro caso di inganno si è verificato in uno zoo in Cina nel 2013: un mastino tibetano venne camuffato e fatto passare per un leone.

Tags

Commenti

Commenta anche tu