Sos cistite: cos’è e come prevenirla

Sos cistite: cos’è e come prevenirla
30 Luglio Lug 2018 16 giorni fa

La cistite è un’infezione alle vie urinarie che colpisce maggiormente le donne tra i 20 e i 40 anni soprattutto in estate. Come riconoscerla e prevenirla

La cistite è un’infiammazione alle vie urinarie che colpisce maggiormente il gentil sesso. Si stima che il 20- 30% delle donne tra i 20 e i 40 anni abbiano conosciuto in prima persona almeno una volta nella loro vita questa infiammazione fastidiosa. Solo il 2% degli uomini ne viene colpito soprattutto a partire dai 50 anni.

La cistite è donna perché nelle donne è breve la distanza tra tratto uretra-retto. Il batterio che scatena la cistite si chiama Escherichia Coli, responsabile della maggior parte delle infezioni urinarie e anche gastro- intestinali. Vive regolarmente nell’intestino umano e alcune tipologie di esso sono innocue e utili al regolare funzionamento intestinale.

La cistite si manifesta con la sensazione di svuotare la vescica frequentemente accompagnata da bruciore, dolore al basso ventre. Quando è in fase cronica è accompagnata da febbre, brividi di freddo. Può essere provocata da scarsa igiene, dal trattenere l’urina per molto tempo, da una dieta sbagliata con l’assunzione di alimenti che ne favoriscono l’insorgere come insaccati, formaggi, peperoncino e pepe, abuso di caffè, cioccolato, alcolici. Può essere anche di carattere ereditario o legata ad un eccessivo stress psicofisico che con l’abbassamento delle difese immunitarie favorisce la prolificazione dei batteri.

Curarla bene è essenziale per evitare che da cistite acuta si trasformi in cistite cronica ed emorragica. Per prevenirla occorre bere molta acqua (2 litri al giorno assunta con frequenza regolare) e non trattenere la pipì per più di tre ore di seguito e mantenere una certa regolarità intestinale.

L’igiene intima, soprattutto in estate deve essere accurata. Si consiglia di evitare di indossare abiti e pantaloni troppo stretti che creano un ambiente umido in cui è facile per i batteri svilupparsi. Non tenere a lungo il costume da bagno addosso. L’igiene intima deve essere effettuata con regolarità utilizzando un sapone specifico e delicato con un ph neutro che non deve alterare la naturale difesa delle vie urogenitali. Quando ci laviamo i movimenti devono procedere dalla zona vaginale a quella perianale e non al contrario.

La cistite può essere combattuta anche con un’alimentazione ricca di cereali, fibre, verdure e ortaggi. Si consigliano patate, pomodori, pompelmi, arance, carote, frutti di bosco. La prevenzione naturale prevede l’assunzione di preparati con estratti di uva ursina, mirtillo rosso, e D- Mannesio. L’uva ursina ha proprietà antinfiammatorie e antisettiche ed è considerato il tradizionale disinfettante per le vie urinarie. Il mirtillo rosso invece, impedisce ai batteri di aderire alle pareti della vescica. E’ utilizzato nelle tisane nella prevenzione anche per periodo medio- lunghi. Il D- mannosio è uno zucchero semplice che ha la capacità di legarsi all’escherichia coli formando un’entità che può essere facilmente eliminata durante la minzione.

Tags

Commenti

Commenta anche tu