Dire parolacce? Fa bene alla salute

Dire parolacce? Fa bene alla salute
2 Agosto Ago 2018 15 giorni fa

Studi psicologici recenti sostengono che dire parolacce, imprecare, arrabbiarsi faccia bene al nostro organismo perché consente di scaricare tensione e stress e sopportare meglio il dolore

Il turpiloquio è sempre stato considerato "un tabù". Eppure le parolacce sono citate in opere classiche a partire dalla Divina Commedia. Il turpiloquio comincia ad essere esercitato già da bambini quando ci si ritrova a ripetere le parole captate dai discorsi degli adulti senza riuscire a capire il senso e il significato.

Durante l’adolescenza dire parolacce si trasforma in una sorta di rituale all’interno di un gruppo sociale. E’ un modo per sentirsi accettati e parte di una tribù. Nel cervello le parolacce sono archiviate nell’emisfero destro. Ecco perché chi perde la parola in seguito ad incidente o un ictus può mantenere intatta la capacità di imprecare se appunto le lesioni sono collocate sull’emisfero sinistro. Il turpiloquio fa emergere la nostra parte più animalesca ed emotiva.

Ripetere parolacce non è altro che uno sfogo, un modo per scaricare tensioni accumulate. Equivale allo stesso effetto che può avere tirare un pugno al muro o rompere un piatto. Ci fa sentire liberi e più leggeri. Da sempre un grande sostenitore delle imprecazioni è lo psicologo inglese Richard Stephens che all’argomento ha dedicato tanti studi. In un recente studio condotto all’Università di Keele in Inghilterra, Stephens ha dimostrato che chi diceva parolacce era in grado di sopportare meglio e per maggior tempo la sensazione di freddo provocata da una lastra di ghiaccio. In questo caso il turpiloquio consentiva alle persone di sentire meno la sofferenza e il dolore che la situazione alla quale erano esposti provocava loro.

Un altro studio psicologico a favore delle parolacce è quello che è stato condotto dal Marist College negli Stati Uniti da un gruppo di ricerca che ha dimostrato che chi conosce molte parolacce ha più padronanza di linguaggio. Il segreto è imprecare con moderazione senza diventare troppo volgari perché notevoli sono i benefici e gli effetti sulla salute del nostro organismo. Ve ne illustriamo i principali:

- Sollievo dal dolore: imprecare aumenta l’adrenalina e ha di conseguenza un effetto analgesico sull’organismo;

- Maggiore gestione di una situazione: dire una parolaccia consente di acquisire un senso di controllo e potere in una situazione che rischia di sfuggire al nostro controllo. Ci permette di reagire e aumentare la propria autostima;

- Potenzia i legami sociali: dire parolacce può anche servire per dimostrare la nostra appartenenza ad un gruppo sociale; - Intensifica l’autoespressione: imprecare serve per aggiungere enfasi ai nostri discorsi e renderli più vivaci;

- Apporta benefici alla salute: imprecare migliora la circolazione sanguigna, aumenta le endorfine e lo stato di benessere e gestione dello stress nell’organismo.

Tags

Commenti

Commenta anche tu