Vietato programmare la giornata anche in vacanza!

Vietato programmare la giornata anche in vacanza!
3 Agosto Ago 2018 14 giorni fa

Se ci obblighiamo a programmare anche il tempo libero, rischiamo di non godercelo

Vietato pianificare ogni attimo della nostra vacanza, in questo modo si rischia di non godersela e di tornare in città più stanchi di quando si è partiti.

Ad avvertirci è il risultato di una ricerca condotta dall’Ohio State University’s Fisher College of Business e dalla Rutgers Business School, pubblicata su Current Opinion in Psycology.

Le due ricercatrici Selin Malkoc e Gabriella Tonietto danno consigli utili su come affrontare la vacanza. Il primo è quello di non organizzare in modo ossessivo le attività che vorremo praticare durante quello che dovrebbe essere il nostro periodo di relax. E’ un momento libero che deve rimanere tale, e un atteggiamento troppo rigido rischierebbe di comprometterlo.

Secondo Malcock “nel momento in cui si mettono dei limiti su un’attività divertente, si sta rubando un po’ di divertimento" . Il tempo libero va programmato senza un orario preciso, basterà sapere in che arco della giornata si svolgerà l’attività scelta , mattina o pomeriggio.

In questo modo non avvertiremo senso di obbligo o restrizione. Mai decidere di svolgere due attività piacevoli una subito dopo l’altra, il nostro cervello infatti sarebbe portato a concentrarsi soprattutto in attesa della seconda e non godrebbe completamente la prima esperienza.

Secondo l’esperta “si finisce sempre per guardare l’orologio e si sente di avere mano tempo per godersi la prima delle due attività”. Importantissimo è cercare di godersi il momento, pensare solo a ciò che si sta facendo in quell’attimo e concentrarsi completamente.

Sottolinea Malcock “ la chiave per godersi le attività del tempo libero è vivere il momento il più possibile, essere spontanei e non vivere secondo il calendario”.

Cerchiamo di chiudere l’orologio e gli orari in un cassetto, che riapriremo solo una volta tornati dalla nostra vacanza. E ricordiamoci che il tempo libero non è un lavoro, ma un piacere tutto per noi.

Tags

Commenti

Commenta anche tu