I vantaggi dei viaggi in solitaria

I vantaggi dei viaggi in solitaria
6 Agosto Ago 2018 8 giorni fa

Quello dei" viaggi in solitaria" è un fenomeno in forte crescita in Italia. Protagoniste sono donne single avventurose e coraggiose che sperimentano un’inedita libertà e autonomia. Ecco i vantaggi

Solitamente per gli 8 milioni di italiani single che vivono in Italia il momento di programmare una vacanza può rivelarsi problematico. A volte non si ha chiarezza sulla meta di destinazione, si temono imprevisti e difficoltà soprattutto se è la prima volta che si decide di intraprendere questa esperienza.

Quello dei "viaggi in solitaria" è un fenomeno molto in crescita anche nel nostro Paese e ha come protagoniste privilegiate donne single, avventurose e coraggiose che decidono di fare un’esperienza del genere per mettersi in gioco, per sentirsi autonome e indipendenti. A questo fenomeno sono dedicati innumerevoli blog e siti che forniscono consigli su mete sicure, su come sopravvivere da single durante un avventuroso viaggio e persino indirizzi utili di hotel, ostelli e affittacamere, posti dove mangiare e divertirsi low- cost.

Viaggiare da soli fa bene perché consente di rilassarsi, svagarsi, fare il pieno di nuove ispirazioni capaci di rigenerarci e farci tornare alla quotidianità in maniera più vitale e grintosa. E’ un’esperienza che può rivelarsi unica e da rifare perché permette di focalizzarsi su se stessi in una maniera inedita in un posto tutto da scoprire e a contatto con potenziali persone che non sanno e conoscono nulla di noi stessi. Innumerevoli le destinazioni sicure che sono segnalate verso cui andare per intraprendere un viaggio in solitaria.

In una situazione di questo genere sei tu a decidere senza assecondare esigenze o bisogni altrui. Devi solo contare su te stesso. Ecco i principali vantaggi di una vacanza in solitaria:

- Impari a conoscerti: dovendo stare tanto tempo “a tu per tu”, tirerai fuori lati del tuo carattere e della tua personalità che nemmeno credevi di possedere. Essi contribuiranno a stupirti di quello che sei in una maniera insolita. In questa maniera acquisirai più stima di te stesso;

- Apprezzi ogni singolo attimo: viaggiare da soli ti cimenta nella dimensione del “qui e ora” in cui nulla sfugge al tuo controllo e alla tua attenzione. I sensi si amplificano e quindi diventi più reattivo, pronto a cogliere novità, sensazioni, emozioni dettagli che spesso la compagnia altrui non ti permette di cogliere a pieno;

- Sperimenti la libertà: sei tu che gestisci il tuo tempo, il tuo budget, pianifichi uscite, visite, svaghi senza dare conto a nessun altro. Capsici cosa significa essere indipendenti e autonomi con tutti i vantaggi e le responsabilità che ne derivano;

- Ti allontani dalla comfort zone: viaggiare in solitaria ti allontana dalle situazioni limitanti che non lasciano spiragli alle novità e alle sperimentazioni. Impari ad andare oltre gli schemi mentali rigidi e i pregiudizi che spesso ci autoimponiamo per comodità o per illuderci di essere costantemente al sicuro;

- Capisci se hai davvero bisogno di compagnia: solo se impari a stare bene con te stesso puoi vivere serenamente con altre persone dando il meglio di te e scegliendo la compagnia di chi veramente ti fa stare bene e in armonia;

- Impari nuove cose: viaggiare da soli ti mette a disposizione tanto tempo da dedicare alle tue passioni e attività privilegiate. Può rivelarsi l’occasione per imparare una nuova lingua, leggere quel libro che avevamo accantonato per mancanza di tempo, fare qualcosa di nuovo e imprevisto che renda questa esperienza indimenticabile.

Tags

Commenti

Commenta anche tu