Orgasmo femminile: le 12 tipologie più diffuse per raggiungere il piacere

Orgasmo femminile: le 12 tipologie più diffuse per raggiungere il piacere
6 Agosto Ago 2018 06 agosto 2018

Il piacere femminile si suddivide in molteplici percorsi per raggiungere l'orgasmo: sarebbero ben 12, infatti, i modi con cui il genere femminile può raggiungere il culmine dell'eros

L’orgasmo è il culmine del momento di piacere: la donna può percorrere dodici strade differenti per poter giungere fino all’apice della soddisfazione, sia fisica che mentale. Sono ben una dozzina le tipologie di orgasmo più comuni che interessano la sfera femminile, per trovare di volta in volta un percorso differente all'intimità erotica. A differenza dell’uomo, la compagna è in grado di vivere esperienze fisiche ed energetiche anche molto differenti fra loro, per un orgasmo che non coinvolge soltanto le sensazioni fisiche ma anche quelle mentali.

Clitoride

Il primo step per raggiungere il culmine dell'appagamento avviene tramite la stimolazione del clitoride, passaggio indispensabile e immediato, sperimentato da quasi tutte le donne. Parte integrante dell’apparato genitale femminile, si trova sulla parte superiore della vulva: un’accurata stimolazione porta a un orgasmo di tipo esplosivo. Più è vicina la posizione alla vagina più intenso risulterà l’orgasmo da penetrazione, che vede anche la stimolazione dello stesso clitoride.

Vaginale

L’orgasmo di tipo vaginale si ottiene attraverso la penetrazione e la stimolazione delle parti interne della vagina, ma anche del famoso e misterioso punto G. Luogo ancora sconosciuto ai più, in realtà si trova a pochi centimetri dall’ingresso dell'organo genitale, sulla parete anteriore del canale vaginale: la presenza di nervi e il conseguente rigonfiamento durante l’eccitazione rendono la parte sensibile alla stimolazione. Il tipo di orgasmo è più intenso e si irradia lungo il corpo, con profondo appagamento emotivo.

Cervico-uterino

Un orgasmo molto più particolare perché interessa una parte erogena della donna molto profonda, dal punto di vista fisico, e che coinvolge la parte finale della cervice dove la vagina si apre all’utero. È un orgasmo più intenso con vibrazioni lente ma continue, che investe il corpo ma anche la mente, offrendo una migliore consapevolezza del proprio corpo e della propria sessualità.

Misto

Si può raggiungere quando vengono stimolate più zone erogene contemporaneamente, così da ottenere un piacere intenso, forte, prolungato ed esplosivo.

Multiplo

L’orgasmo multiplo può giungere in sequenza durante vari atti sessuali, oppure continuativo senza pause, raggiungendo il piacere in modo continuativo. Questo è dato anche dalla presenza del punto A, che si trova sempre nella parte anteriore della vagina, ma un po’ più in profondità rispetto al G.

Anale

Una tipologia di orgasmo sdoganata da tempo e che ha trovato giusta collocazione durante la pratica sessuale, superando tabù e imbarazzi del passato. L’orgasmo anale è molto profondo e intenso, agevolato dalle terminazioni nervose presenti sulle pareti del retto. Per raggiungerlo è importante rilassarsi e agevolare la penetrazione con un lubrificante.

Sonno

Un orgasmo sperimentato da molti e che si può raggiungere proprio durante la fase del sonno, in un momento di totale abbandono e rilassamento, che permette alla mente di vagare senza limiti. A volte il piacere è talmente intenso da causare il risveglio.

Punto U

l corpo della donna è ricco di zone erogene facili alla stimolazione. Come il punto U, detto anche orgasmo uretrale, perché interessa la zona del meatro uretrale, da stimolare con delicatezza e attenzione. Il tipo di orgasmo che si raggiunge è molto forte, ma la zona è molto delicata e facile alle infezioni.

Fornice

Situata nella parte anteriore della vagina, ma nel punto più profondo e sopra la cervice dove la parete si curva verso l’alto, è una zona altamente sensibile. La stimolazione richiede pratica, ma l’appagamento che ne consegue è molto forte e dirompente.

Capezzolo

Anche il capezzolo è una zona erogena molto sensibile e delicata e, al pari dei genitali, la sua stimolazione provoca piacere. I preliminari, con carezze, massaggi, pizzichi e baci, sono indispensabili per provocare un forte piacere.

Palestra

Sembra impossibile: il piacere può giungere anche in palestra, durante un allenamento intenso dove concentrazione ed esercizio possono trasformarsi in alleati importanti. Spesso è una conseguenza diretta della stimolazione dei muscoli, oltre che delle parti erogene e della mente.

Nervi

La stimolazione di alcuni nervi, come quelli pudendale, pudendo, ileoipogastrico e vago, porta al raggiungimento di un orgasmo molto intenso e appagante.

Tags

Commenti

Commenta anche tu