I Vip italiani scelgono Milano quando c'è da spiccare il volo

I Vip italiani scelgono Milano quando c'è da spiccare il volo
8 Agosto Ago 2018 6 giorni fa

A Linate e Malpensa in aumento le partenze con aerei privati: segno di ricchezza e di buon trend economico

Nei primi sei mesi del 2018 negli aeroporti italiani sono transitati 84.935.541 passeggeri, il 5,8% in più rispetto allo stesso periodo del 2017: i dati sono stati diffusi dall'Enac, l'Ente per l'aviazione civile. Ma prima di soffermarci sull'andamento positivo dell'aviazione commerciale nei vari scali, merita forse qualche curiosa osservazione il mondo dei voli privati. La relativa tabella dell'Enac mostra che in tutta Italia i passeggeri superVip sono calati nel primo semestre da 118.933 a 117.567, oltre un migliaio in meno. Eppure questo è il dato sorprendente Milano Linate e Malpensa, in controtendenza, hanno registrato un aumento significativo: il primo, che è di gran lunga lo scalo privato più importante in Italia, ha registrato 22.339 passeggeri, contro i 21.300 dello scorso anno; il secondo, che pur non ha ancora un terminal dedicato, è passato da 3.941 a 4.012 passeggeri. A confronto Roma ha perso: 14.316 i passeggeri a Ciampino nel primo semestre, contro i 15.348 del 2017; 1.675 a Fiumicino, contro 1.735.

Gli aerei privati sono un significativo termometro della ricchezza e dell'andamento dell'economia. A Milano, capitale della finanza, sono basati una quarantina di aerei di gruppi industriali e di società di noleggio, di taglia piccola e media, tra i 4 e i 60 posti. Qui risiede l'aereo di Luxottica, che ha un proprio hangar nuovo di zecca, qui il jet di Mediaset, e quelli delle famiglie Bertelli (Prada) e Tronchetti Provera. Attivi anche aerei ed elicotteri di una società specializzata nel settore medico-farmaceutico e nel trasporto di organi. L'incremento di attività è stato evidente dopo l'Expo, grazie anche al profondo rinnovamento dell'aeroporto, l'ex Ata e oggi Sea Prime. Molti gli aerei a noleggio, utilizzati dai Vip del momento (riferiscono che Fedez e la Ferragni qui siano di casa), da squadre di calcio e da ospiti di eventi quali il Salone del Mobile, le sfilate di moda, il Gran premio di Monza. Chi se lo può permettere apprezza i vantaggi dell'aereo privato: arrivi in auto all'ingresso, fai i controlli e parti. L'incremento di questo mercato sottolinea dunque il buon stato di salute (economico) della città e della Lombardia. Entro fine anno anche Malpensa sarà dotata di un edificio esclusivo, che sorgerà tra i due terminal passeggeri attuali.

Come dicevamo all'inizio, nei primi sei mesi del 2018 i passeggeri transitati negli aeroporti italiani sono aumentati del 5,8% rispetto allo stesso periodo del 2017; i movimenti di aeromobili sono stati oltre 657 mila, in crescita del 2,7%; ciò significa che è aumentato anche il riempimento degli aerei. Tra gli aeroporti maggiori, Roma Fiumicino cresce del 4,8%, superando i 20 milioni di passeggeri, mentre per Milano Malpensa il rialzo è a doppia cifra (+11%) a 11,3 milioni di passeggeri. Bergamo cresce del 4,9% a 6,1 milioni; a Milano Linate, invece, i passeggeri calano del 2,9% a 4,5 milioni.

Va ricordato un fattore statistico che altera leggermente i numeri: i passeggeri dei voli nazionali vengono contati due volte, una alla partenza e una all'arrivo, a differenza del traffico internazionale. Il dato netto potrebbe essere ottenuto calcolando la metà dei voli nazionali. Ma i dati semestrali forniti ieri non lo consentono. In ogni caso gli incrementi sono a parità di perimetro, quindi del tutto attenibili.

Commenti

Commenta anche tu