Al cinema "Il tuo ex non muore mai", divertente spy story al femminile

Al cinema Il tuo ex non muore mai, divertente spy story al femminile
11 Agosto Ago 2018 3 giorni fa

Una commedia d'azione in cui esplosioni e tradimenti si mescolano a siparietti comici e scene romantiche

"Il tuo ex non muore mai", nei cinema da questa settimana, offre una versione caricaturale del classico film di spionaggio.
E' un'ironica commedia d'azione declinata al femminile, in grado di regalare due ore di spensieratezza ricorrendo a una comicità a tratti demenziale.
Los Angeles. Dopo aver scoperto che l’ex fidanzato è un agente della CIA, Audrey (Mila Kunis) si ritrova al centro di una cospirazione internazionale. Assieme all’amica di sempre, Morgan (Kate McKinnon), sarà costretta a trasformarsi in una spia provetta. Con i killer perennemente alle calcagna, le due dovranno capire di chi potersi fidare e lottare per salvare se stesse e il mondo intero.
La narrazione, tra pallottole, sangue e girl power, è soprattutto funzionale alla messa in scena di siparietti divertenti e di alcuni inseguimenti indubbiamente ben congegnati. La parodia di un genere tradizionalmente maschio-riferito funziona, nonostante inganni e colpi di scena appaiano abbastanza prevedibili. Il ritmo concitato con cui si susseguono disavventure che portano da Vienna a Parigi e poi a Praga e Berlino, dissimula bene la mancanza di idee fulminanti.
Susanna Fogel, qui regista e co-sceneggiatrice, calibra la pellicola su un target prevalentemente femminile, relegando la controparte maschile (impersonata da Justin Theroux e Sam Heughan) a presenza marginale.
Le donne, solitamente tappezzeria negli action, qui diventano protagoniste assolute ma la felice intuizione di lasciare loro certe goffe fragilità, evitando quindi di trasformarle in eroine infallibili, permette a "Il tuo ex non muore mai" di non cadere in un'insulsa apologia del gentil sesso.
Nella veste di trentenni americane moderne, una insicura e riflessiva, l'altra esuberante e disinibita, Kunis e McKinnon convincono. A spiccare, comunque, è la seconda, (attrice divenuta celebre per le imitazioni al Saturday Night Live), garanzia di risate con i suoi modi grossolani e sopra le righe.
Non c'è contraddizione tra il fatto che il film promuova la fiducia in se stessi e quello che il personaggio affidato a Mila Kunis continui a sognare il principe azzurro, perché viene mostrato quanto sia possibile cavarsela a prescindere dal sostegno di un fidanzato.
"Il tuo ex non muore mai" regala il divertimento che promette ed è evidente la possibilità di un sequel.
Resta però inaccettabile che l'adattamento italiano del titolo (in originale il bondiano "The Spy Who Dumped Me") costituisca un autentico spoiler.

Tags

Commenti

Commenta anche tu