Cene condominiali o tai chi: 26 progetti per le periferie

Cene condominiali o tai chi: 26 progetti per le periferie
11 Agosto Ago 2018 11 agosto 2018

Il Comune finanzia eventi e progetti con un milione In via Gola squadre di inquilini per le manutenzioni

C'è il progetto «Smussare gli angoli» che in una zona difficile come via Gola, assediata da pusher e abusivi, scommette sulla «formazione di squadre di inquilini impegnati nella cura e nella piccola manutenzione del quartiere» per «migliorare la convivenza e mitigare le conflittualità». «Il fanciullino di Milano» è invece il titolo che sottintende la mappatura delle periferie milanesi attraverso interviste con gli abitanti, incontri e laboratori d'arte», la Compagnia teatrale Dionisi che promuove l'iniziativa conta di realizzare alla fine anche un film documentario, un libro e un sito. Sono ventisei i progetti vincitori del «Bando alle periferie 2018» lanciato a inizio maggio dal Comune. Sono arrivate oltre 170 proposte da fondazioni, associazioni di volontariato, sportive, culturali, la commissione di gara ha selezionato le 26 che si aggiudicano un sostegno economico fino a 100mila euro - il finanziamento totale ammontava a un milioni di euro - e ci saranno dieci mesi di tempo per realizzare le iniziative. I progetti vincitori sono quasi raddoppiati (l'anno scorso erano solo 14), undici si terranno nei cinque ambiti già individuati dal Comune nel 2017 - Corvetto, Giambellino/Lorenteggio, Corvetto/Chiaravalle/Porto di Mare, Adriano/Padova/Rizzoli, Niguarda/Bovisa e Qt8/Gallaratese - tre coinvolgeranno più quartieri e altri dodici verranno realizzati in altre zone. È prevista una quota di co-finanziamento a carico del soggetto proponente non inferiore al 10% del costo totale.

Qualche esempio? Il progetto «VamoNos» (promosso da La nave del sole in zona Adriano-Rizzoli-Padova) proporrà lezioni di tai chi, kung fu e judo per aiutare i giovani del quartiere che superare i conflitti multiculturali. Nella stessa area, dove spadroneggiano le bande di latinos, «Progetto Insieme» punta a costruire una squadra di volley e una squadra di rugby coinvolgendo 1.600 ragazzi del quartiere. L'associazione «Casa per la Pace» proporrà invece al Corvetto col contributo del Comune una serie di percorsi turistici, ciclobookcrossing, laboratori di gestione dei conflitti nel vicinato, corsi di italiano per stranieri. Ancora in zona Adriano-Padova in programma «lavori di relazione con i migranti attraverso le associazioni di quartiere», al Giambellino-Lorenteggio avvio alla pratica della boxe per bambini fino ai 14 anni, coinvolge più ambiti invece il tentativo dell'Unione italiana sport per tutti di entrare nel Guinness dei primati realizzando la corsa a staffetta «più partecipata, condivisa e inclusiva». AbCittà onlus potrà realizzare due murales di grandi dimensioni sotto le arcate ferroviarie della stazione Greco, AmbienteAcqua onlus invece recupererà il campo bocce di via Lopez. L'associazione Milano Sud organizzerà al Gratosoglio proiezioni gratuite di film, cene di palazzo e consegna di cibo alle persone fragili con i «foodrider solidali».

Commenti

Commenta anche tu