Reggio Calabria, poliziotto salva immigrato dal suicidio

Reggio Calabria, poliziotto salva immigrato dal suicidio
12 Agosto Ago 2018 12 agosto 2018

L'extracomunitario, originario della Liberia, per farla finita si era steso sui binari della stazione in attesa che arrivasse il treno

Ha salvato un immigrato dal suicidio, un poliziotto fuori dal suo turno di lavoro, a Reggio Calabria. L'agente, Davide Germanò, si legge nel rapporto di servizio e sul suo profilo Facebook, la sera dell'8 agosto si trovava con il figlio di 15 anni, nella stazione di Villa San Giovanni, un Comune in provincia di Reggio Calabria, in attesa del treno Intercity proveniente da Napoli. Quando è stato dato l'annuncio dell'arrivo del treno dagli altoparlanti della stazione un ragazzo di colore, poi identificato per Abakah Obo, 26enne originario della Liberia, si è diretto sui binari e ci si è sdraiato sopra. Senza esitazione il poliziotto si è lanciato sul giovane per farlo desistere dal suo chiaro intento, cercando di sollevarlo anche se lui opponeva una forte resistenza. Il poliziotto però, seppur con non poca fatica, è riuscito a portare il giovane lontano dal binario, su cui dopo pochi istanti è arrivato il treno.

Il 26enne extracomunitario, in possesso di una carta di identità rilasciata dal Comune di Alcamo, in provincia di Trapani, ha continuato poi ad opporre resistenza anche sul marciapiede della stazione con l'intento di lanciarsi nuovamente. Poco dopo sono arrivati gli agenti di turno della polizia ferroviaria. L'extracomunitario è stato portato negli uffici della polfer dov'è arrivata anche un'ambulanza con personale del 118 che ha prestato le prime cure al giovane e poi lo ha trasportato all'ospedale anche per evitare che ripetesse l'insana azione. Sono ancora sconosciute le motivazioni che hanno indotto il 26enne liberiano a compiere il gesto.

Tags

Commenti

Commenta anche tu