Smalto che dura poco? Ecco perché succede

Smalto che dura poco? Ecco perché succede
31 Agosto Ago 2018 31 agosto 2018

Se lo smalto non dura è necessario identificare i problemi che causano la cattiva riuscita della manicure. Ecco quali sono i più comuni

La manicure, anche se fatta in casa, può permettere di risparmiare un po' sulle spese mensili e dare libero sfogo alla fantasia. Ecco però quali sono i problemi che minacciano la buona riuscita dell'opera, soprattutto nei giorni successivi all'applicazione dello smalto.

Unghie disidratate, che si sfaldano o indebolite rischiano di non tenere a lungo lo smalto: ecco perché quando si segue un regime dietetico è importante utilizzare prodotti specifici per la cura delle mani, indispensabili per mantenere l'equilibrio dei nutrienti. Altresì è importante che, prima di stendere il proprio colore preferito, l'unghia sia pulita e priva di sostanze oleose: solo così il prodotto riuscirà a fissarsi perfettamente sulla superficie.

Ad attentare alla manicure sono anche alcune azioni comuni che si compiono in casa o fuori. Tra quelle potenzialmente più dannose c'è il lavaggio dei piatti: acqua e sapone sono una vera minaccia, agendo direttamente sull'effetto lucido e seccando il prodotto. Anche l'utilizzo di prodotti disinfettanti per le mani ricrea la stessa situazione di pericolo per la bellezza delle unghie, rendendole maggiormente soggette a situazioni di smalto sbeccato.

Ultima ma non meno importante è la qualità del prodotto utilizzato: se la qualità è scarsa, lo smalto è ormai troppo poco liquido o troppo diluito, anche a causa dell'utilizzo di acetone all'interno quando il contenuto della bottiglietta è troppo vecchio per scivolare perfettamente sull'unghia, la probabilità che i risultati siano inferiori alle aspettative è altissima. Meglio dunque buttare tutto: è tempo di fare shopping e acquistare un nuovo smalto.

Commenti

Commenta anche tu