Facebook e la bufala dei 25 amici

Facebook e la bufala dei 25 amici
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
4 Settembre Set 2018 04 settembre 2018

È soltanto una bufala la notizia che ogni utente Facebook veda soltanto i post di 25 amici. L’algoritmo del social network è stato cambiato ma senza limitare la libertà dell’utente

Una bufala sta girando su Facebook come una catena di Sant’Antonio: ogni utente vedrebbe soltanto i post di 25 amici. Il post viene ripetuto ormai da diverso tempo e, di bacheca in bacheca, il testo è stato leggermente modificato ma il senso rimane sempre lo stesso.

Si tratta di un post che molte persone stanno continuando a copiare e incollare sul proprio profilo Facebook, invitando i loro amici a fare lo stesso. Ed è così che è diventato virale.

Nel testo si fa riferimento a un algoritmo di Facebook che non permetterebbe più di vedere i post di tutti gli amici, permettendo solo di visualizzare quelli di 25 contatti. Secondo il post virale, il social network sceglierebbe dunque anche le persone che visualizzano i post dell’utente.

Si invitano quindi tutti gli amici a scrivere un messaggio sotto il post, anche un semplice ciao, o si chiede di postare un adesivo. In questo modo, la persona che lo fa apparirebbe nella sezione notizie di chi ha messo il post sul proprio profilo. Poi l’invito a copiare e incollare nella propria bacheca il post, divenuto virale.

Ma si tratta soltanto dell’ennesima bufala che sta girando su Facebook. Una bufala che ormai è diventata un classico di Facebook e che comunque molta gente continua copiare, incollare e postare.

A spiegare la faccenda è bufale.net. Si tratta di una catena che non fa altro che creare allarmismo fra gli utenti. Il nuovo algoritmo di Facebook che limiterebbe l’utente, permettendogli di vedere i post di soli 25 amici, non è altro che una ormai nota leggenda metropolitana del web.

L’algoritmo relativo alla scelta delle notizie che vengono visualizzate è stato davvero cambiato ma a gennaio 2018. Però non si tratta di una limitazione per l’utente, ma soltanto di un modo per dare priorità a quei post che riescono a generare significative interazioni. In sostanza, le persone o le pagine che riescono ad avere una maggiore visibilità, sono quelle che hanno ottenuto una maggiore interazione attraverso i propri post. E ad avere la priorità sono i post degli amici rispetto a quelli delle pagine.

In ogni caso, l’utente può sempre scegliere a chi dare la precedenza. Si può infatti impostare manualmente una maggiore visibilità per le pagine preferite, oppure scegliere di vedere per primi i post di alcuni amici

Tags

Commenti

Commenta anche tu