Il segreto della felicità? Ecco dove trovarlo

Il segreto della felicità? Ecco dove trovarlo
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
4 Settembre Set 2018 04 settembre 2018

Esistono tanti modi per ritrovare il buonumore, come per esempio concedersi una passeggiata nella natura o immortalarsi in un selfie con una buffa espressione. Ecco quali sono

Ricominciare dopo le tanto agogniate vacanze estive non è mai semplice e, come tutti gli anni, è subito stress da rientro: il segreto della felicità è però molto più vicino di quello che si potrebbe pensare e spesso lo si può trovare nelle piccole cose della quotidianità, come per esempio una passeggiata nella natura o addirittura un selfie.

Se la tristezza prende il sopravvento sull’umore già provato dal ritorno alla normalità e dal meteo ballerino di fine estate, si può ritrovare un momento di sollievo grazie al contatto diretto con la natura o quello che i giapponesi chiamano Shinrin-Yoku, letteralmente immersione nella foresta. Diversi studi scientifici hanno infatti dimostrato che stare all’aria aperta rallenterebbe il battito cardiaco e la pressione sanguigna, donando una sensazione di benessere generale. In particolare, con il loro aspetto delicato e il loro profumo inebriante, le rose sarebbero tra i fiori più “contagiosi” nel regalare sorrisi tanto che i ricercatori dell’Università di Harvard consigliano di tenerne un vaso proprio vicino al letto.

Il segreto della felicità consiste anche nel coltivare le relazioni face-to-face, prendendosi una pausa dai social media, che sono spesso causa di ansia e depressione. Nonostante le opportunità di networking che innegabilmente offre, la tecnologia non potrà mai sostituirsi al potere di un abbraccio in carne e ossa o alla risata di un caro amico. Inoltre, il tempo che si trascorre ogni giorno su Facebook può essere impiegato in maniera più costruttiva, ad esempio per coltivare una passione o un hobby come appunto il giardinaggio.

Esistono anche alcune (insospettabili) abitudini altrettanto efficaci nel mettere di buonumore. Sinonimo di frivolezza e vanità, i selfie hanno in realtà un effetto benefico proprio perché sono associati a un momento di leggerezza, in cui ci si è portati a sorridere e a prendersi un po’ meno sul serio, magari facendo qualche buffa espressione. Se poi l’autoscatto viene condiviso con una persona cara, l’effetto è contagioso.

Il segreto della felicità passa infine dal proprio sé, che dovrebbe essere coltivato con la stessa attenzione con cui si cura un giardino. Nei momenti “no” come quelli provocati dal cosiddetto stress da rientro, non bisogna abbattersi o cedere all’agitazione, ma fare un lungo respiro che, come insegnano le tecniche yoga, dona la calma necessaria ad affrontare le incombenze della giornata. Una volta fatto superato il momento di empasse, gli esperti invitano a prendere, a mente fredda, una decisione, piccola o grande che sia, purché senza condizionamenti o rimpianti a posteriori. Indipendentemente dalla scelta, ci si sentirà subito meglio per aver preso il coraggio di uscire dalla propria zona di comfort e aver dato voce all’io interiore, nel qui ed ora.

Tags

Commenti

Commenta anche tu