Tutti i consigli per il rientro a scuola

Tutti i consigli per il rientro a scuola
5 Settembre Set 2018 05 settembre 2018

Il rientro a scuola è segnato da ansia, insonnia, mal di stomaco, difficoltà di concentrazione. Può essere vissuto come un evento traumatico soprattutto se è segnato dal cambiamento della scuola e del gruppo classe. Ecco le nostre dritte per aiutare i propri figli a vivere serenamente l’inizio di un nuovo anno scolastico

Settembre è il mese che segna il rientro non solo al lavoro ma anche a scuola dei propri figli. Tornare tra i banchi di scuola, a contatto con insegnanti e compagni di classe può rivelarsi un evento traumatico dal punto di vista psicologico.

Il malessere generato dall’inizio dell’anno scolastico è amplificato nel momento in cui il primo giorno di scuola segna l’inizio di un nuovo ciclo di studi, l’entrata in una nuova classe fatta di compagni e insegnanti che non si conosce. Questo trauma si manifesta attraverso l’inappetenza, il mal di stomaco, l’insonnia, l’irritabilità e l’apatia già una settimana prima dal rientro.

Le ansie che assalgono i nostri figli sono generalmente di tipo prestazionale perché il rientro è segnato dall’ignoto, dal sentirsi giudicati, da verifiche e test d’ingresso che ci fanno sentire subito sotto- esame. A volte queste ansie sono trasmesse dai genitori ai figli. E’ chiesto loro di dare il meglio di sé, di eccellere sempre, di essere all’altezza delle situazioni, di adempiere efficacemente a tutte le richieste degli insegnanti. Da genitori si rischia di diventare troppo esigenti, invadenti e di minare così all’autonomia dei propri figli che si sentiranno costantemente irresponsabili e inadeguati.

Ecco le nostre dritte per facilitare il rientro a scuola dei propri figli e far vivere serenamente il primo giorno di scuola:

1) Tornare gradualmente agli orari quotidiani: in estate, complici il divertimento e le lunghe giornate i ritmi vitali sono cambiati. In vista del rientro a scuola occorre recuperare le vecchie abitudini. Già da una settimana prima occorre andare a dormire prima per svegliarsi presto e non trasformare i primi giorni scolastici in un incubo segnato dall’insonnia;

2) Curare l’alimentazione: mai far saltare la colazione perché apporta la giusta carica e fonte di energia. I pediatri della Sip (Società Italiana di Pediatria) consigliano di non dimenticare la buona abitudine di mangiare più spesso frutta e verdura, fonte inesauribile di vitamine necessarie per la crescita e il buon rendimento scolastico;

3) Parlare di più coi propri figli: condividete le vostre emozioni e le vostre preoccupazioni in vista del nuovo anno scolastico. Confrontatevi e cercate di capire cosa li spaventa e tormenta e quali sono le loro aspettative;

4) Incoraggiateli a vivere attivamente la scuola: infondete la motivazione e la voglia di mettersi in gioco di fronte alle attività nuove. Incoraggiateli a vivere attivamente il gruppo- classe. Partecipare ad attività creative li farà acquisire il senso di appartenenza al gruppo- classe, lo spirito di socializzazione e la creatività:

5) Aiutateli a completare i compiti delle vacanze: supportateli nelle attività di studio. Siate presenti e d’aiuto in caso di carenze o se hanno qualche perplessità;

6) Gratificare adeguatamente: quando perseguono un obiettivo date loro dei premi che li motivano e li entusiasmano nell’attesa del prossimo traguardo o successo da perseguire. Ciò aumenta il senso di

Tags

Commenti

Commenta anche tu