Si stende sui binari del tram, senzatetto travolto all'alba

Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
6 Settembre Set 2018 06 settembre 2018

Paola Fucilieri

La polizia locale ha potuto risalire all'identità solo nel pomeriggio, attraverso l'analisi delle impronte del suo cadavere, registrate qualche tempo fa durante l'unico foto segnalamento. Forse ieri all'alba era reduce da una sonora sbronza Alfredo Domenico P., classe 1942, incensurato e residente in città, vita da clochard da una decina di anni, ma mai rifugiatosi nei centri di accoglienza del Comune. O semplicemente non stava bene. E così non si è reso conto di trovarsi in pericolo, scambiando le barriere della sede riservata ai tram con un luogo tranquillo dove il traffico era inibito, anziché quello che realmente sono, l'esatto opposto: dissuasori (...)

Commenti

Commenta anche tu