Vertical Aerospace lancia il proprio taxi volante

Vertical Aerospace lancia il proprio taxi volante
11 Settembre Set 2018 11 settembre 2018

Il velivolo completamente elettrico a guida autonoma ha completato con successo il primo volo

Un'azienda britannica leader nell’aviazione e nella tecnologia aerospaziale, che fornisce in tutto il mondo servizi di manutenzione e riparazione per velivoli civili e militari, Vertical Aerospace, ed una start-up composta da ex ingegneri della Boeing, di Airbus ed alcuni provenienti dalla Formula 1, intendono realizzare il primo servizio di trasporto interurbano tramite taxi volanti entro il 2022. Il primo velivolo a guida autonoma, in scala reale, ha completato con successo il primo volo.

Il velivolo dalle sembianze di un comune drone, spinto da quattro rotori alimentati da altrettanti motori elettrici, è decollato verticalmente dal piccolo aeroporto di Cotswold nel Gloucestershire, in Inghilterra, dopo aver ottenuto il permesso dall'Autorità per l'Aviazione Civile, ed è atterrato dopo soli cinque minuti senza riscontrare problemi, raggiungendo una velocità massima di circa 80 km/h.

L'azienda inglese, come affermato dal Ceo Fitzpatrick, sta pianificando di fornire voli interurbani entro quattro anni con l’intento di trasportare le persone da una città all'altra, atterrando il più vicino possibile alle case e non necessariamente negli aeroporti. Su ogni velivolo si potrebbero ospitare inizialmente due passeggeri e un pilota e successivamente prendere a bordo fino a quattro passeggeri.

Nella corsa alla realizzazione di servizi di taxi volanti, più o meno accessibili, la Vertical Aerospace è l’ultima arrivata e si accoda ad Uber, Kitty Hawk e Rolls Royce.

Tags

Commenti

Commenta anche tu