Vince leucemia a 8 anni ma non torna a scuola: in classe ci sono bimbi no-vax

Vince leucemia a 8 anni ma non torna a scuola: in classe ci sono bimbi no-vax
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
11 Settembre Set 2018 11 settembre 2018

Nelle classi ci sono bambini non vaccinati e la situazione per lui sarebbe troppo rischiosa

A soli 8 anni ha dovuto lottare contro la leucemia. Ma dopo un trapianto spinale, grazie al midollo donatogli dalla sua sorellina di 10 anni, e lunghi cicli di chemioterapia, il bimbo ce l'ha fatta e ha sconfitto la malattia, Peccato però che domani non potrà tornare a scuola, perché nella sua classe ci saranno probabilmente bambini non vaccinati e per lui sarebbe una situazione troppo rischiosa.

A denunciare il caso è Oriana Maschio, medico di famiglia, che su Facebook scrive un post indignato, in cui si dichiara "stordita" dalla condizione che non permette al bimbo di andare a scuola, dato che nella sua classe ci sono 5 bambini non vaccinati, mentre nell'altra classe ce ne sono tre. Vivendo in un paese, è impossibile evitare i no-vax.

Il Gazzettino, che riporta la notizia, ha contattato il deirettore generale della Usl, che parla di "un caso che ancora non ci siamo trovati a dove affrontare concretamente. Effettivamente è una situazione che può porsi per un bambino che abbia superato un leucemia o per altro bambini immunodepressi: è opportuno che non frequentino altri piccoli non vaccinati". Nonostante questa convinzione,"dobbiamo rispettare la normativa nazionale, non possiamo escludere i bambini non vaccinati dalle elementari". È possibile, quindi, che per poter andare a scuola, la famiglia del bimbo debba portarlo in un altro paese, nella speranza di trovare una classe nella quale tutti i bambini siano vaccinati.

Tags

Commenti

Commenta anche tu