Lugano a tutto gusto: sfilata di chef

Lugano a tutto gusto: sfilata di chef
12 Settembre Set 2018 12 settembre 2018

La città capitale della gastronomia. Tra i vip della tavola Roca

I segreti del gin biologico a base di erbe del Monte Bisbino, la passione e il lavoro dietro ai formaggi di montagna e ai vini d'autore, e il talento di un grandi chef come lo spagnolo Joan Roca, del ristorante Celler de Can Roca, tre stelle Michelin sulla Costa Brava, e Meret Bissegger tra le più note e apprezzate cuoche della Svizzera italiana, pioniera della cucina biologica. C'è tutto questo, e anche di più, a Lugano Città del Gusto, il grande festival gourmet nazionale - con Dany Stauffacher come patron- che dal 13 al 23 settembre coinvolge alcune delle più belle location del territorio e alcuni dei protagonisti della grande tradizione a tavola del Ticino.

Tra tour guidati, workshop e laboratori, il pubblico può così scoprire tutti i segreti dei prodotti famosi della zona. L'evento coinvolge famiglie, giovani e buongustai di tutte le età, ma anche turisti curiosi di conoscere in modo diverso questo cantone, a poco più di un'ora di macchina da Milano. Grande spazio hanno temi quali la stagionalità delle materie prime, la sostenibilità, il consumo consapevole e la lotta allo spreco alimentare. Per questo motivo, come piatto simbolo della manifestazione è stata scelta la polpetta, una pietanza universale declinata in molte varianti a seconda del paese di origine e degli ingredienti

Cuore pulsante è il Villaggio del Gusto, 3000 mq al Centro Esposizioni di Lugano che ospita un food market in stile contemporaneo, dove si fanno assaggi, spese e si potrà scegliere tra golose specialità di svariate regioni. Il Palazzo dei Congressi si trasforma nel «Palazzo dei Gusti» dove si terranno seminari e degustazioni, con ampio spazio dedicato alla parte didattica del cibo e ai più piccoli, per diffondere le buone abitudini alimentari. Qui, oltre a Joan Roca (14 settembre) e Meret Bissegger (18 settembre), da non perdere, sempre il 14, l'incontro con Dominik Flammer, autore di tre libri sull'eredità culinaria delle Alpi e food scout di grandi chef svizzeri. E poi ancora proiezioni cinematografiche a tema, premi, concorsi e show-cooking. Infine all'interno di Villa Ciani l'esposizione «Cibo: ieri, oggi e domani», a cura della Compagnia Finzi Pasca, racconterà le origini della gastronomia fino ad arrivare all'alimentazione del futuro. Per gli amanti dei formaggi sabato 15 e domenica 16 settembre, Piazza Castello si trasforma nel tempio dell'unico prodotto dop del Ticino, da degustare, comprare e imparare. Per i gourmand più raffinati, domenica 16 si può prenotare al Seven di Lugano, una cena firmata dallo chef stellato Franck

Commenti

Commenta anche tu