"Annuale Atm con 4 spritz in meno"

Annuale Atm con 4 spritz in meno
14 Settembre Set 2018 14 settembre 2018

Granelli: "Ticket a 2 euro ma abbonamento a rate da 27,5 al mese"

«Stangata Atm? Noi stiamo dimezzando il costo dei mezzi pubblici». L'assessore alla Mobilità Marco Granelli offre un'altra lettura degli aumenti in vista dal 2019 per chi si muove con i mezzi pubblici, chissà se troverà appeal nelle periferie.

La giunta Sala aumenterà il biglietto singolo da 1,5 a 2 euro, questo è un fatto. Ed è assodato che intende almeno bloccare il prezzo dell'abbonamento annuale e lanciare il pagamento a rate. Si parla comunque di 330 euro all'anno, che l'assessore aprendo ieri la manifestazione Citytech sulla mobilità sostenibile ha spalmato da gennaio a dicembre e tradotto con «27,5 euro al mese, in pratica 4 aperitivi in meno». Per arrivare a parlare addirittura di dimezzamento del costo del biglietto spiega che «se ci attestiamo sull'uso medio dei mezzi il biglietto per chi ha l'annuale è come se venisse a costare per chi ha l'annuale 70 centesimi. E come uno ha il pagamento di Sky o alla bolletta del gas domiciliato lo potrà fare per l'abbonamento Atm». Archivia ancora come ipotesi l'innalzamento dell'età da 60 anni (per le donne) e 65 (per gli uomini) a 67, in linea con la legge Fornero, per avere diritto agli sconti Senior.

Granelli dal palco chiede anche «più coraggio da parte dello Stato sulle norme per agevolare forme di mobilità innovativa», a partire dall'omologazione dei monopattini: al bando lanciato dal Comune per il servizio in sharing hanno risposto due operatori ma l'assegnazione è in stand by. Della manovra Atm il presidente dell'azienda Luca Bianchi sottolinea che «è importante rivalutare a tutto tondo la bigliettazione e le fasce di percorrenza, eliminando certe storture del sistema precedente: in alcuni Comuni limitrofi ci sono tre tariffe diverse all'interno dello stesso confine». Per viaggiare ad esempio da Milano a Sesto o verso Cologno basterà il ticket da 2 euro senza sovrapprezzo. «Dovremo convincere i cittadini - sottolinea Bianchi - che c'è un corretto rapporto tra costo e servizio, questo ci impegna a migliorare». E garantisce che Atm è pronta a partire da gennaio, anche se l'azienda deve gestire insieme l'avvio delle telecamere antismog di Area B. «Quando ce lo chiedono - minimizza - schiacciamo il bottone e partiamo».

Commenti

Commenta anche tu