Perché litigare fa bene alla coppia

Perché litigare fa bene alla coppia
14 Settembre Set 2018 14 settembre 2018

I litigi in una coppia non sono sempre il segnale che qualcosa non va: i litigi dinamici rendono la coppia felice e duratura

Litigare in coppia non sempre è il segnale che qualcosa non va. Al contrario confrontarsi con il partner, discutere, aiuta a conoscersi meglio e consente di essere se stessi.

I malumori, i comportamenti irritanti sono l’indicatore dello stato di una coppia. Secondo recenti studi psicologici condotti dall’Università del Michigan, litigare rende le coppie più durature e felici. Le coppie prive di conflitti non sono vitali. Ciò che le fa acquisire vitalità è un conflitto costruttivo che permette al partner di confrontarsi, migliorare le dinamiche relazionali ed evolversi all’interno della coppia stessa. Significa anche essere se stessi senza indossare vesti che non ci appartengono e che il partner deve accettare e comprendere.

Ci sono litigi e litigi. Esistono principalmente due tipologie di litigi in una coppia. Esiste il conflitto dinamico in cui i partner si confrontano magari alzando la voce ma poi giungono ad una soluzione della problematica che suscita preoccupazione e tormento senza lasciare strascichi emotivi prolungati. E poi c’è il litigio statico che è quello che ha alla base un problema costante per cui si litiga in continuazione ma poi ci si interrompe per stanchezza senza giungere ad alcuna soluzione. Questo tipo di conflitto non conduce la coppia da nessuna parte ed è il segnale inequivocabile che non funziona la relazione stessa.

Il conflitto dinamico è quello che fa bene alla coppia perché è il segnale che nella relazione non è subentrata la frustrazione che conduce alla pericolosa “rinuncia emotiva”. Quest’ultima è tipica di chi accetta tutto dell’altro/a passivamente. E’ altamente nociva perché prima o poi quella persona accumulando frustrazioni e disillusioni, esploderà. Daniele Novara, psicopedagogista e direttore del Centro Psicopedagogico per l’educazione e la gestione dei conflitti, sostiene nel suo noto saggio “Meglio dirsele. Imparare a litigare bene per una vita di coppia felice”, sostiene che occorre imparare a litigare in maniera efficace. Bisogna dirsi tutto quello che non va piuttosto che covare rabbia che a lungo andare ci allontana sempre più emotivamente dal partner.

Se si è riusciti a mettere da parte d’orgoglio e a litigare in maniera saggia, il litigio non lascerà tracce ingombranti nella vostra esistenza. Lo confermano anche i risultati di un sondaggio condotto dal The Guardian in cui gli intervistati hanno dichiarato che il successo di una relazione risiede nel dialogo continuo e significativo col proprio partner che permette di risolvere qualsiasi tipo di fraintendimento e incomprensione. L’empatia è un’arma vincente nei conflitti della coppia. Serve per uscire indenni e senza rancori. Permette di capire l’altro/a , mettersi nei suoi panni, vedere la situazione sotto un’altra prospettiva.

Tags

Commenti

Commenta anche tu