La Fallaci "rinnegata" perché criticava islam e immigrazione

La Fallaci rinnegata perché criticava islam e immigrazione
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
15 Settembre Set 2018 15 settembre 2018

Da oggi in edicola il libro che racconta la polemica «buonista» contro Oriana

I nemici di Oriana. La Fallaci, l'islam e il politicamente corretto di Alessandro Gnocchi sarà in edicola da oggi con il Giornale, a 8 euro più il prezzo del nostro quotidiano (pagg. 176, prefazione di Vittorio Feltri). Il libro racconta la Fallaci post 11 settembre 2001, quella de La Rabbia e l'Orgoglio e dei successivi La Forza della Ragione e Oriana Fallaci intervista sé stessa. L'Apocalisse. Una Oriana che vendeva milioni di copie, ma che era accusata, sui giornali e perfino in tribunale, di esser xenofoba, razzista, ignorante. La sua colpa? Aver violato i tabù dei benpensanti, esprimendo una posizione netta sull'islam, da lei ritenuto inconciliabile con i valori «occidentali», e sull'immigrazione incontrollata. Cose che non si potevano e non si possono dire senza incappare tuttora nella condanna del mondo intellettuale. Anche se la cronaca ci mostra l'attualità e la lungimiranza di quelle idee. Il libro dunque ripercorre la polemica seguita alla pubblicazione de «La Rabbia e l'Orgoglio», alla quale parteciparono Tiziano Terzani, Dacia Maraini, Umberto Eco e molti altri. Tutti schierati contro Oriana.

Commenti

Commenta anche tu