Mattarella avvisa i 5 Stelle: "No a insidie contro la libertà di stampa"

Mattarella avvisa i 5 Stelle: No a insidie contro la libertà di stampa
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
15 Settembre Set 2018 15 settembre 2018

Il monito del Capo dello Stato: "La libertà di stampa è il fondamento della democrazia"

Mentre il Movimento 5 Stelle - Di Maio in testa - promette a gran voce riforme e provvedimenti ad hoc per il settore dell'editoria, Sergio Mattarella avvisa il governo dei rischi per la democrazia.

"Una stampa credibile, sgombra da condizionamenti di poteri pubblici e privati, società editrici capaci di sostenere lo sforzo dell'innovazione e dell'allargamento della fruizione dei contenuti giornalistici attraverso i nuovi mezzi, sono strumenti importanti a tutela della democrazia", scrive il Capo dello Stato in un messaggio all'ad di Società Editrice Sud, Pasquale Morgante, che in questi giorni rilancia il Giornale di Sicilia e la Gazzetta del Sud, "Questa consapevolezza deve saper guidare l'azione delle istituzioni. L'incondizionata libertà di stampa costituisce elemento portante e fondamentale della democrazia e non può essere oggetto di insidie volte a fiaccarne la piena autonomia e a ridurre il ruolo del giornalismo".

Da giorni l'editoria è finita nel mirino dei Cinque Stelle, che promettono tagli ai fondi pubblici e tetti alla partecipazione nelle imprese editoriali da parte di chi non ha come attività centrale l'editoria.

Commenti

Commenta anche tu