Volley, Mondiali 2018: l'Italia piega 3-1 l'Argentina di Velasco

Volley, Mondiali 2018: l'Italia piega 3-1 l'Argentina di Velasco
15 Settembre Set 2018 7 giorni fa

Terzo successo consecutivo dell'Italia, piegata l'Argentina di Julio Velasco 3-1, gli azzurri in testa a 9 punti , prossimo impegno domani contro la Repubblica Dominicana

Tre vittorie su tre, l'Italvolley non si ferma più e batte l'Argentina di Julio Velasco in quattro set, nel terzo match dei Mondiali di pallavolo.

Terzo impegno per i ragazzi del ct Blengini, che dopo le entusiasmanti vittorie contro Giappone e Belgio, affrontano l'Argentina di Julio Velasco, a quota tre punti in classifica, dopo una vittoria e una sconfitta.

Emozionante amarcord per la nazionale italiana, che si trova di fronte Velasco, guru della pallavolo mondiale, che guidò la generazione dei fenomeni italiani a due successi iridati, cinque World League e l'argento ad Atlanta 96 con il solo grande rimpianto del mancato oro olimpico.

Continuare a vincere e convincere è l'obbiettivo degli azzurri, trascinati dalle schiacciate irresistibili di Ivan Zaytsev, la sapiente regia di Giannelli e il rendimento costante di Juantorena e Lanza. L'avversario di stasera è l'Argentina, nazionale di ottimo livello ma con le punte di diamante Conte e De Cecco non al top della condizione.

Solito sestetto per l'Italia in un Mandela Forum, sold out e carico di entusiasmo. Primo set pieno di difficoltà con gli azzurri che tardano a carburare. L'Argentina scappa via per prima, avanti di tre lunghezze fino al 19-16. I sudamericani chiudono 25-22 un primo set praticamente perfetto, arriva troppo tardi la reazione degli azzurri. Comincia il secondo, l'Italia cambia marcia e allunga 14-11. Sale il livello del gioco azzurro, assoluto monologo nel secondo set, che termina 25-15. Terzo set equilibrato, l'Italia allunga 18-16. Rientro degli argentini 22-22. Sprint vincente dell'Italia 25-23. Quarto set, cresce la fiducia e l'entusiasmo degli azzurri, padroni del campo e avanti di cinque lunghezze. Grande orgoglio degli argentini, che risalgono poco a poco. Inaspettato black out azzurro si arriva 24-24. Ace decisivo di Baranowicz, l'Italia vince 28-26. Top scorer: Juantorena 22 punti e Zaytsev 19 punti. Si può continuare a sognare.

Gli azzurri volano a nove punti in testa al girone A, si torna in campo domani, vittoria da non mancare contro la Repubblica Dominicana.

Tags

Commenti

Commenta anche tu