Salvini: "Cercano di dividerci ma andremo avanti 5 anni"

Salvini: Cercano di dividerci ma andremo avanti 5 anni
16 Settembre Set 2018 6 giorni fa

Salvini, ospite dalla D'Urso a Domenica Live: "L'alleanza col M5s? La rifarei domani". Stasera l'incontro col Cav: "Parleremo di futuro"

"Siamo un Paese con un futuro incredibile, checché ne dica il ministro degli Esteri lussemburghese, non ci ferma nessuno". Parola del vice premier e ministro degli Interni Matteo Salvini nell'intervista a Barbara D'Urso a Domenica Live.

"Il governo durerà 5 anni"

"È tre mesi che cercano di dividerci e di farci litigare, lo dico ai giornalisti che perdono tempo, energia e denaro: andiamo avanti per cinque anni per governare questo Paese, non litighiamo né sui ponti né sulle poltrone", ha affermato Salvini parlando dei rapporti con Giuseppe Conte e Luigi Di Maio. E sull'allenza coi grillini ha precisato: "L'alleanza con M5s la rifarei domani mattina, è gente seria, con voglia di lavorare. Quello che c'è nel contratto io lo rispetto, ho tanti difetti ma quello che firmo cerco di mantenerlo, e quello che dico cerco di farlo".

E ancora: "La tragedia del 14 agosto sul ponte Morandi a Genova e il decreto dei giorni scorsi è materia troppo seria e importante per pensare a liti o divisioni con il premier Conte o il vice premier Di Maio sulla materia". Per il leader della Lega "bisogna dare un segnale a Genova e al mondo e a quella gente che ha pagato il pedaggio pensando di andare a lavorare ed ha invece pagato per andare a morire. A pagare dev'essere quel signore di Autostrade che ha sulla coscienza quelle 43 vittime e non ha fatto quello avrebbe dovuto fare".

"Una follia sequestrare i beni alla Lega"

In merito alla sentenza e al sequestro dei beni della Lega Nord, Salvini ha attaccato: "Sono un sequestratore, un fascista, un potenziale assassino e pure un truffatore. Magari avessi 49 milioni, non li vedo in sei vite. Stiamo parlando di dieci anni fa, c'erano un'altra Lega, altri segretari, forse qualcuno ha usato 3-400mila euro male, mi sono offerto di restituirlo. Secondo me è una follia sequestrare i beni della Lega, ma possono anche sequestrarmi quello che non ho, ma io tiro dritto".

In merito alla riduzione delle tasse il viceministro poi ha annunciato: "Il mio obiettivo è che le partite Iva, quelle piccole, quelle che fatturano 65-70-80mila euro, già dal prossimo anno paghino il 15% di tasse e non di più".

"Con Berlusconi parleremo di futuro"

Sull'incontro di stasera con il leader di Forza Italia Salvini ha spiegato: "I rapporti con Berlusconi sono sempre stati buoni, ho enorme stima perché è stato un grande nella politica, nel calcio, nell'editoria, nella televisione. Poi gli ho detto che alcune cose non sue ma dei parlamentari di FI non le ho capite. Ci siamo impegnati per anni sul taglio dei vitalizi, questo governo le ha fatte in due mesi e hanno votato contro con il Pd. Comunque stasera parleremo del futuro, a parlare di passato lascio il ministro del Lussemburgo che parla di anni 30. Ritengo che dove amministra il centrodestra stiamo lavorando bene e le tasse o non aumentano o diminuiscano. Affrontata la sfida dell'immigrazione, la prossima è quella del lavoro e delle tasse. Se in Italia chi lavora, fa impresa, ma anche insegnanti e poliziotti riuscissero a pagare meno tasse sarebbe il paese più bello del mondo. E quindi cercherò di concordare con lui una linea politica, intendo andare avanti con l'azione di governo, ho fatto un'alleanza e la rifarei". Oltre a flat tax e smantellamento della legge Fornero "sentirò Berlusconi se ha altro da proporre perché ha anni di esperienza".

Commenti

Commenta anche tu